La nazionale e la Fondazione Bartali per i terremotati

Pubblicato il: 12-09-12

La nazionale di calcio e la Fondazione Gino Bartali Onlus insieme per ridare un asilo a 70 bambini aiutando il territorio terremotato di Mirabello (Fe), una delle città più colpite dal grave sisma del 20 e del 29 maggio scorso.

Prandelli Fondazione BartaliDa tempo infatti, Laura Guerra della Fondazione Bartali ed il suo collaboratore Jonathan Di Tata, sono scesi in campo per organizzare una manifestazione e raccogliere fondi per la ricostruzione di questo asilo attraversato dalla faglia che si è aperta nel terreno, in una cittadina colpita anche dalla liquefazione.

Grazie all’aiuto prezioso di Padre Raffaele Duranti, sportivo frate carmelitano di Santa Lucia alla Castellina (Fi) che si è messo in contatto con il ct Cesare Prandelli, la Fondazione Gino Bartali Onlus ha così avuto il grande onore di ricevere la maglia azzurra di Andrea Pirlo autografata da tutta la squadra, un fregio importantissimo nel quale tutti i tifosi si identificano sentendo un forte senso nazionalistico italiano ovunque essi siano nel mondo e che certamente aiuterà significativamente nella raccolta fondi prevista per metà novembre in una location ancora da svelare ma esclusiva vista l’importanza della missione.

Questa maglia si va dunque ad aggiungere ad altre di importanti sportivi che dal ciclismo al calcio, svelati prossimamente, hanno accettato di affiancarsi alla Fondazione Bartali per ridare un asilo ai bimbi di Mirabello fortemente colpiti dal terremoto dell’Emilia Romagna perché, come ricorda Andrea Bartali, primogenito del grande campione, come diceva il padre, “Se lo sport non è scuola di vita e solidarietà non serve a niente

Comunicato Stampa