Campionato Berretti Lega Pro risultati della terza giornata

Pubblicato il: 06-10-12

Pesante la seconda battuta d'arresto fatta registrare dai ragazzi della Berretti di mister De Tata: sconfitta a Perugia per 3-0. Colpito un legno nel corso del primo tempo prima della resa con due gol subiti al termine del primo e ad inizio del secondo. Strada in salita fino a 10 minuti dal termine quando è stato subito il terzo gol. Ora lo svantaggio comincia a farsi serio.

I risultati della terza giornata:
GIRONE D
ARZANESE - APRILIA 0-1
AVELLINO - CHIETI 5-2
FOLIGNO - FROSINONE 1-4
FONDI - CAMPOBASSO 2-0
LATINA - ASCOLI 3-0
PERUGIA - BENEVENTO 3-0
TERAMO - L'AQUILA 3-1
Riposa: Aversa Normanna


Classifica: Perugia, Teramo e Frosinone 9; Avellino 7; Fondi 6; Latina, Aprilia e Foligno 4; Benevento e Arzanese 3; Aversa Normanna e L’Aquila 1; Campobasso, Chieti, Ascoli 0.

 
 LATINA – LATINA - ASCOLI 3-0
Latina: Spilabotte, Anastasio (Scorza 43' st), Casale (Tomei 13' st), Barbazza, Antonelli, Celli, Addessi, Berti, Peressini, Rosella, Antonucci (Placidi 23' st). A disp.: Catalani, Santocono, Assorati, Sorrentino. All.: Ghirotto
Ascoli: Grilli, Mazza (Morero 1' st), Falco, Abbonizio, D'Errico, Mancini (Ajdini 27' st), Seghetti, Dragoletti, Cattinari, Del Moro, Massimiani (Di Antonio 9' st). A disp.: Mella, Tariciotti, Bassetti, Molonia. All.: De Vico
Marcatori: 14' pt, Casale (L), 17’pt Addessi (L), 18’pt Peressini (L)Arbitro: Calandra di Roma 1
Note: espulso Barbazza per doppia ammonizione.
Terza giornata di campionato e primo successo importante del Latina Berretti di mister Ghirotto sull’Ascoli. Latina che comincia subito a pressare e a mettere sotto torchio la difesa marchigiana: il gol è nell'aria e arriva al 14' con Casale che dopo un velocissimo scambio con Berti, e aver dribblato un difensore in ritardo, mette dentro con un potente tiro dal limite che si insacca sotto la traversa. Il raddoppio arriva subito dopo con Addessi che dalla fascia destra si accentra e lascia partire un tiro incrociato che vale il 2-0. Partita praticamente finita al 18' quando arriva il tris di Peressini con un gol che è quasi una fotocopia di quello di Addessi: l'azione parte stavolta dal corridoio centrale e il giocatore segna con un altro diagonale. Il Latina, dunque, comincia a macinare punti e gol preziosi in vista di definire i veri rivali della stagione in corso. L'Ascoli, invece, torna nelle Marche con un bilancio generale pesantissimo dopo tre partite: ultimo posto, zero punti, un gol segnato e dodici subiti. Nel prossimo turno il Latina andrà in Molise ospite del Campobasso.

 
Foligno Frosinone 1-4
FOLIGNO
: Campana, De Santis (20'st Mardare) Fattorini, Bellucci, Grifoni, Ferretti, Cirillo, Fastellini, Doday (20'st Ciuffetti), Fanini (35'st Calabretta).
A disp.: Chingari, Fugnane, Scotini, Piancatelli.
All. Petrini
FROSINONE: Palombo, Tufi G., Pompei, Evangelstii, Tufi F., Casalese (33'pt Sebastianelli), Pontrelli, Bellato (24'st Neccia), Regolanti (38'st Pascarella), Mastroianni, Manzo.
A disp.: Mouton, Ferri, Iacobone, Toto.
All. Marsella
Arbitro: Cancellaro di Perugia
Assistenti: Capilli di Terni, Carpi di Orvieto.
Ammonizioni: Zeetti Ferretti
Espulsioni Zeetti 11st
Marcatori: Manzo 1'st, 15'st su rigore, Ferretti 37'st, Regolanti 39'st, Neccia 41'st.


Avellino-Chieti 5-2
AVELLINO: Capotosto, Morbidelli, Criscito, Amedoro, Cioffi, Cozzolino (22′ st Guerriero), Di Palma (4′ st Pugliese), Ferrazzoli (10′ st Musto), Evangelista, Fella, Guidelli. A disp: Napolitano, Angeletti, Romano, Caliano. All. Iandolo.
CHIETI: Ferrara, Ferrante (25′ st La Rovere), Dipietrantonio, Quintiliani, Cardilli, Di Crescenzo, De Marco, Lolli, Surricchio, Famoso (17′ st Maccarone), Di Francesco (17′ st Lanci). A disp: D’Amico, Sehitaj, Di Biase, Severo. All. Angelozzi.
MARCATORI: 9′pt Fella (A), 19′pt De Marco (C), 29′pt Fella (A); 28′ st Guerriero (A), 34′ st Dipietrantonio (C), 39′ st Pugliese (A), 47′ st Amedoro (A).
NOTE: Ammoniti: Morbidelli (A), Amedoro (A), Cozzolino (A), Fella (A), Ferrante (C). Rec.: 1′ pt e 3′ st.

ARZANESE-APRILIA 0-I
Arzanese Izzo5, Lanzaro 5(24’ st Perna F.), Velluso 6, Perna V. 6.5, Margiotta 5.5, Gala 5.5, Dragone 6, De Simone 5.5(30’ st Saraco), Montanino 5(1’ st Mendetta 6), Della Corte 6, Scherma 6. Panchina Bellarosa, Spinelli, Augusto, Cimmino. Allenatore Pianese
Aprilia Della Corte 7, Olivieri 5.5, Fortini 6, Quartaroli 6, Nardi 6, Rante 6,Marino 5.5 (15’ st Schiumarini), Mele 6, Amico 6( 38’ st Del Prete), Ottobre 6 ( 25’ st Contino) . Panchina Silverio, Mancini ,Fedeli ,Ticconi. Allenatore Persia
Arbitro Perillo 4 di Napoli
Assistenti Luce di Napoli, Brandi di Napoli.
Marcatore Rante al 29’ st.
Note Ammoniti Perna V., Nardi, Marino, Ottobre, Amico. Rigore fallito da Gala (ARZ) al 40’ st. Allontanato al 40’ st il massaggiatore dell’Aprilia. Angoli 5-6. Rec. 1 pt- 4’ st.
Partita non bellissima ma gradevole dal punto di vista agonistico. Molti fraseggi a centrocampo ma anche molti sbagli tra le due squadre su un campo non all’altezza della situazione. La prima azione di rilievo e’ dell’Aprilia, siamo al 18’, punizione calciata da Rante in area, salta piu’ alto di tutti Quartaroli ma manda la palla alta da due passi, reagisca l’Arzanese al 25’ , azione personale di Dragone che tira debolmente in piena area agevolando alla parata Della Corte. Ancora la squadra campana protagonista al 33’, bellissima l’azione di Montanino, arriva sul fondo, cross a rientrare in area ,colpisce al volo Della Corte ma e’ altrettanto bella la parata del suo omonimo portiere pontino. Il secondo tempo riparte con l’Aprilia all’attacco, al 7’ punizione al limite dell’area, tira Mele e respinge a fatica Izzo, 15’ corner per l’Aprilia , sottomisura colpisce bene Ottobre ma trova pronto Izzo alla respinta. Reagisce l’Arzanese al 18’, punizione al vertice dell’area, batte De Simone a foglia morta ed e’ bravissimo Della Corte alla parata, passano un paio di minuti e questa volta il neo entrato Mendetta a seminare il panico in area pontina che si rifugia in corner. Arriva come un fulmine a ciel sereno il vantaggio dell’Aprilia, caparbia azione di Rante da centrocampo, avanza indisturbato fino al limite senza che nessuno lo contrasti, lascia partire un pallonetto che beffa l’incerto Izzo. L’Aprilia un minuto dopo ha l’occasione per chiudere la partita, Amico palla al piede entra in area e tira angolato, sulla respinta del portiere, Mele a porta vuota fallisce clamorosamente. Con l’Arzanese in attacco l’Aprilia trova molti spazi in contropiede, al 40’ parte Mele , lancia Contino in profondita’ ma fallisce il facile pallonetto per il raddoppio. Al terzo minuto di recupero , l’arbitro si inventa letteralmente un calcio di rigore ,inesistente, tra le proteste dei giocatori, dal dischetto calcia capitan Gala ma manda la palla a lato per la gioia dell’Aprilia. Tutto sommato una vittoria non meritatissima ma voluta col cuore in campo.
   

G.P