La Rapidoo espugna Augusta

Pubblicato il: 16-11-13

La Rapidoo Latina Calcio a 5 cala la cinquina grazie alla vittoria ottenuta questo pomeriggio (sabato 16 novembre), in Sicilia, sul campo dell'Augusta. Il tecnico Giampaolo, alla vigilia, era stato facile profeta quando aveva pronosticato una gara difficile e da prendere con le molle per i suoi. Il tutto, nonostante il divario in classifica delle due squadre. Così alla fine è stato, perchè dopo il 3-1 iniziale dei padroni di casa, la Rapidoo si è dovuta rimboccare le maniche e, nella ripresa, venire a capo di una gara scorbutica: 4-3 il finale in favore dei nerazzurri. I padroni di casa siciliani, partivano di gran carriera e, nel giro di due minuti e quaranta secondi, grazie a Ze Renato, erano già in vantaggio per 2-0. La prima rete ad un minuto e nove secondi dall'inizio del match, il raddoppio al 2' e 40”. Pronta, però, la reazione di una Rapidoo sorpresa, inevitabilmente, dall'avvio scoppiettante dell'Augusta, ma comunque in partita. Al 3' e 18”, infatti, arrivava la rete di Menini, a riaprire subito il match. Al 10' e 36”, però, l'Augusta provava a volare di nuovo e con Jorginho, su calcio di rigore, trovava la terza marcatura. Nella stessa occasione, veniva ammonito Simone Chinchio. Ma, in un match davvero vibrante, i capovolgimenti di fronte erano all'ordine del giorno e all'11' e 52” era ancora Menini a rimettere in discussione il risultato. Una Rapidoo decisamente sfortunata nella prima metà di gara, complice una traversa clamorosa e almeno quattro occasioni non sfruttate. E così, il primo tempo, si chiudeva con l'Augusta in vantaggio per 3-2. Ad inizio ripresa, però, la formazione nerazzurra, sospinta anche dal suo presidente, al seguito della squadra in Sicilia, trovava subito il pareggio. Era ancora una volta Menini, al 4' e 40”, a rimettere in piedi il match. A questo punto la formazione di Giampaolo credeva nella rimonta e allo scoccare del 15', era Giampaolo a siglare la rete che permetteva alla Rapidoo di mettere la testa avanti. Era l'ultima emozione di un match che consegnava ai nerazzurri la quinta vittoria consecutiva.

Augusta-Rapidoo Latina Calcio a 5 3-4 (Primo Tempo: 3-2)
Augusta: Riccobene, Fichera, Rafinha, Di Benedetto, Carbonaro, Bruca, Teixeira, Scheleski, Jorginho, Ranno, Ze Renato. All: Russo.
Rapidoo Latina Calcio a 5: Chinchio, Compagni, Natalizia, Rosati, Avellino, Malandruccolo, Terenzi, Battistoni, Menini, Maina, Vernillo. All: Giampaolo.
Arbitri: Castellino (Treviso), Tessa (Barletta). Cronometrista: Leanza (Acireale)
Marcatori: 1' e 09” pt Ze Renato, 2' e 40” Ze Renato, 3' e 18” Menini, 10' e 38” Jorginho (rig.), 11' e 52” Menini, 4' 40” st Menini, 14' e 59” Battistoni
Note: ammoniti a 3' e 40” Ze Renato, 10' e 36” pt Chinchio, 6' e 30”st Rafinha, 10' Teixeira


DOPO PARTITA

Una vittoria importante. Frutto del sacrificio e della grande abnegazione di una squadra che, ieri sera, ha dimostrato di essere davvero pronta per qualcosa di importante. «Oggi (ndr, ieri) abbiamo giocato davvero una gran bella partita. Siamo stati bravi, perchè non ci siamo mai disuniti, trovando modo e tempo di reagire, nel migliore dei modi al loro grandissimo avvio. Abbiamo affrontato e battuto una squadra che non merita assolutamente il posto che occupa in classifica e lo abbiamo fatto con pieno merito».
Questo, in sintesi, il pensiero del tecnico Giampaolo a fine gara. L’allenatore ha voluto elogiare l’operato della sua squadra, mentre il presidente, l’avvocato Gianluca La Starza, al seguito anche lui, ha voluto ringraziare l’Augusta ed il suo staff dirigenziale. «Mi preme farlo - ha spiegato il massimo dirigente nerazzurro - perchè abbiamo ricevuto una splendida accoglienza. E devo dire che, visto l’andamento del match, sono davvero sorpreso del fatto che l’Augusta si trovi in fondo alla classifica. E’ un’ottima squadra, che ci ha messo in grosse difficoltà e che, come ha tenuto a precisare anche il nostro mister, non merita assolutamente il posto che attualmente occupa in classifica». Menini, con i suoi tre gol, è stato l’assoluto protagonista, ma... «per me, il migliore, è stato Terenzi - ha tenuto a precisare, invece, il tecnico Giampaolo - Ha giocato un’ottima gara».

 

Comunicato Stampa