Latina Berretti, campione d Italia

Pubblicato il: 08-06-13

 La Berretti del Latina è Campione D'Italia. L'undici di mister Marco Ghirotto ha scritto una pagina di storia portando a casa il primo storico titolo di categoria per il club nerazzurro. Il tutto grazie alla vittoria ottenuta nelle final four giocate sul campo del Circolo Arvedi di Cremona. Cinici, spietati, ordinati e determinati, i nerazzurrini anche in finale hanno fatto vedere all'Italia intera tutte le proprie doti che li hanno proiettati sul tetto dello stivale. Con il Carpi finisce 2-0 con una doppietta di Peressini a risolvere una gara equilibrata e sofferta solo nel primo tempo e sbloccata al primo minuto della ripresa. Un gol che ha permesso al Latina di dilagare e raddoppiare. Prima azione degnadi nota al 21', quando gli emiliani si salvano sul cross dalla destra di Addessi per Pagliaroli che viene salvato sulla linea di porta. Al 31' risposta del Carpi con Pavarotti che non impensierisce Spilabotte dalla distanza. Il Latina prende campo e finisce in crescendo la prima frazione. Al 39' Pagliaroli grida al calcio di rigore per una spinta in area più che evidente subita per mano da Furini. L'arbitro fa proseguire. Prima del riposo un botta e risposta. Prima gli emiliani ci provano con Rossignoli che tira da fuori area: la palla non termina di molto sopra la testa di Spilabotte. Sul ribaltamento bella azione di Pagliaroli che sfila sulla sinistra, rientra sul destro e spara trovando la risposta di Guerci.

LA RIPRESA – Pronti via nel secondo tempo ed è subito Latina. Da sinistra un calcio di punizione apparentemente innocuo di Peressini sfila in area, attraversa una selva di gambe, e poi proprio davanti la porta trova la deviazione di Furini per il gol del vantaggio. Trovata la via della rete, i nerazzurri possono sciorinare il gioco che preferiscono, tutto velocità, tecnica e verticalizzazioni. Al 17' il raddoppio. Pagliaroli vola via sulla destra su assist di Addessi, entra in area e poi di tacco elude l'intervento di Occhi che lo stende. Calcio di rigore. Dal dischetto lo specialista Peressini non fallisce e porta sul 2-0 i suoi. Pagliaroli è scatenato è al 20' vola via sulla destra, brucia Occhi e una volta in area prova a battere a rete con un sontuoso pallonetto. Vola Guerci a mettere in angolo. Un minuto dopo Addessi colpisce la traversa su calcio di punizione dopo la deviazione di Guerci. Un Latina padrone assoluto del campo mette la parola fine sul discorso vittoria al 30', quando un fallo di frustrazione di Truffelli su Tomei costa al difensore del Carpi il rosso diretto. Il resto è pura accademia dei pontini, che chiudono una stagione incredibile iniziata con la vittoria del campionato, l'eliminazione ai quarti degli imbattibili del Lecce e culminata con due successi rotondi nelle final four.

GHIROTTOE' stata davvero una grande partita con dei temi tattici che avevamo previsto. Di fronte infatti avevamo una squadra quadrata che ci ha tolto ogni spazio. Un episodio poteva aprire scenari diversi e l'episodio, fortunatamente, è capitano a noi. Poi è stato tutto più facile. Questa è la vittoria di un gruppo eccezionale che meritava di arrivare fino in fondo e che nella partita più importante non ha steccato. Spero che anche la prima squadra adesso segua le nostre orme, perché sarebbe un evento storico e forse irripetibile per il calcio pontino”.

 

Comunicato Stampa