La Rapidoo vince ad Augusta

Pubblicato il: 22-02-14

La Rapidoo Latina Calcio a 5 supera l'Augusta 5-3 e prosegue la sua rincorsa alla prima della classe, il Corigliano, che sempre oggi (sabato 22 febbraio) ha violato con pieno merito (8-3) il terreno della Cascina Orte. E, sabato prossimo, 2 marzo, ci sarà in terra pugliese lo scontro diretto che, vista la classifica, potrebbe davvero decidere il campionato, almeno per quanto concerne la prima posizione del girone “B2. A partire di gran carriera era l'Augusta, che impensieriva Chinchio, bravo a volare per deviare una conclusione siciliana. Il tutto, però, scuoteva la Rapidoo, che al 51” riusciva ad andare in gol con Menini, abile a trasforare, con un rasoterra, uno schema su punizione. La Rapidoo continua a premere e al 3' e 50” si procura un rigore, ma Maina lo fallisce. La gara si fa nervosa, con molti falli da una parte e dall'altra. In tutto questo, trova giovamento l'Augusta che, al 10' e 44” trova modo e tempo per pareggiare i conti con Scheleschi. La Rapidoo si scuote e 55” secondi dopo, con Terenzi, torna in vantaggio, ma gran parte del merito va attribuito a Maina. La Rapidoo, carica di sei falli, subiva però il pareggio dei siciliani a 2' e 20” dalla fine del primo tempo. Il tutto su rigore, trasformato da Texeira. La Rapidoo non ci stava e si riversava subito in avanti. E, a 35” dalla fine della prima frazione, ecco arrivare la rete di Avellino direttamente su punizione: 3-2 all'intervallo per la formazione di Giampaolo. La ripresa si apriva con la Rapidoo alla ricerca di mettere in “ghiaccio” il match e dopo 3' e 30” era Mocellin a realizzare il 4-2, ma dopo che il portiere siciliano aveva compiuto due autentici miracoli prima su Maina e, poi, su Menini. Forte del vantaggio, la squadra nerazzurra cercava di amministrare il vantaggio. L'Augusta, di contro, le provava tutte, anche con il portiere di movimento, trovando modo e tempo per mettere in difficoltà la retroguardia pontina. A 6' e 13” dalla conclusione, era Chinchio a superarsi su conclusione ravvicinata da Texeira. A 4' e 50” dalla fine del match, lo stesso portiere nerazzurro si superava ancora una volta, riuscendo in mischia a respingere una conclusione indirizzata in rete. Dopo tanta sofferenza, però, arrivava a 2' e 16” la rete di Maina, che di fatto frenava definitivamente la reazione dei siciliani. Bravi, però, a trovare nel finale il gol del 5-3 definitivo con Fortuna. Soddisfatto, comunque, a fine gara il tecnico Giampaolo. “Abbiamo creato almeno trenta palle gol – ha spiegato a fine match l'allenatore della Rapidoo ma oggi (sabato 22 febbraio) la palla non voleva proprio entrare. Sono, però, molto contento perchè, anche quando le cose si fanno un po' scorbutiche, questa squadra riesce sempre a tirare fuori il meglio. Oggi (sabato 22 febbraio) abbiamo dimostrato di essere davvero pronti per giocarcela sino alla fine e sabato prossimo (2 marzo) ci attende una partita, quella con il Corigliano, che di fatto è una buona fetta di questo campionato, almeno per quanto concerne il primo posto. Il Corigliano è una grande squadra, ma lo siamo anche noi”.

Rapidoo Latina Calcio a 5-Augusta 5-3 (Primo Tempo: 3-2)
Rapidoo Latina: Chinchio, Natalizia, Milani, Menini, Terenzi, Mocellin, Maina, Donazzolo, Avellino, Cianci, Rosati, Malandruccolo. All: Giampaolo.
Augusta: Casilli, Di Franco, Texeira, Carbonaro, Fortuna, Cereta, Spanò, Scheleschi, Tringali, Figueira, All: Tringali.
Arbitri: De Falco di Catanzaro, Annunziato Belsito di Lamezia Terme. Cronometrista: Iuliano di Lamezia Terme.
Marcatori: 51” pt Menini, 10 e 44” Scheleschi, 11' 35” Terenzi, 17' e 20 Texeira (rig.), 19' e 25” Avellino, 3' e 30” st Mocellin, 17' e 44” Maina, 19' e 28” Fortuna
Note: ammonito al 6' e 44” Scheleschi, 8' e 52” Spanò, 17' e 12” Cereta, 4' e 01”st Terenzi.

 

comunicato stampa