La Century stende il Palestrina

Pubblicato il: 12-02-11

La Century più bella della stagione rifila cinque gol al Palestrina, dimostrando di poter valere molto più dell’attuale quarto posto in classifica. Una partita davvero impeccabile quella dei nerazzurri di Marcelo Batista, che dopo aver fatto sfogare la seconda della classe ad inizio gara, hanno preso in mano il pallino dell’incontro e non l’hanno più lasciato: 5-2 il finale di una gara da incorniciare.
LA CRONACA
L’inizio, come detto, era del Palestrina, con Corbucci bravo a salvare per quattro volte la propria porta. A questo punto, però, usciva fuori la Century Latina Calcio a 5. Prima Maina impegnava severamente Maresca dalla distanza, poi ci provava Gullì. Al 5’ e 40”, Terenzi rubava palla a centrocampo, arrivava sulla trequarti e lascia partire un siluro che si insaccava sotto l'incrocio: un eurogol e Century in vantaggio. All’8' e 20'', sugli sviluppi di un angolo, la difesa della Century restava immobile, irrompeva Tramontana che siglava l’1-1. Passava soltanto un minuto e da un fallo non fischiato in favore di Maina, nasceva il contropiede del Palestrina, Ottoni davanti a Corbucci fintava il tiro, lo metteva a sedere ma poi subiva il ritorno di Mantovani che lo stendeva. Il Palestrina gridava al rigore, che però non veniva concesso. A 13' e 20'' lampo di Avellino, che anticipava sulla sinistra Gioia, bruciando Maresca con un perfetto esterno destro che si insacca nell'angolino: 2-1 per la Century. A 15'13'' Terenzi ubriacava due uomini, poi veniva atterrato da Ottoni che rimediava il secondo giallo: Century in superiorità numerica per 2'. Quaranta secondi dopo, assist di Maina e palo di Terenzi in spaccata. Latina non riusciva a sfruttare la superiorità e il primo tempo si chiudeva sul 2-1 per i nerazzurri. La ripresa si apriva con la traversa colpita da Gullì dopo un minuto e venticinque secondi. Il preludio ai tre gol che la Century avrebbe messo a segno poco più tardi. Passavano, infatti, soltanto venticinque secondi e la Century andava in rete con uno straordinario Avellino, pronto ad ubriacare di finte Victor e Maresca e ad appoggiare in rete il 3-1. Una Century scatenata continuava a premere sull’acceleratore e dopo la clamorosa occasione fallita da Maina al 5’, trovava la quarta rete ancora con Avellino quindici secondi dopo: il tutto grazie al pregevole assist proprio di Maina. Una sola squadra in campo: la Century. Pronta a mettere alle corde il Palestrina, che trovava nel proprio portiere un baluardo importante: Maresca, infatti, evitava in almeno quattro occasioni altrettanti gol di una Century a dir poco devastante. Intorno al 10’ ecco il quinto gol dei nerazzurri, frutto di uno schema da calcio d’angolo con tacco di Mantovani e palla che, carambolando su Victor, finiva in rete. A questo punto il Palestrina sceglieva la carta del portiere di movimento e Corbucci si ritagliava il suo momento di gloria con tre parate incredibili su Simon e Monteiro. Corbucci che, però, suo malgrado era costretto a capitolare al 19’ complice una deviazione impercettibile di Terenzi. Finiva 5-2 per la Century tra il tripudio di un PalaBianchini in festa.

CENTURY LATINA – PALESTRINA 5-2 (Primo Tempo: 2-1)
Century: Corbucci, Rosati, Natalizia, Argenta, Mantovani, Terenzi, De Santis, Maina, Gullì, Mattarelli. All.: Batista M.
Palestrina: Maresca, Rossetti, Ottoni, Gioia, Simon, Victor, Pierini, Monteiro, Micillo, Immordino, Tiago, Tramontana. All.: Giampaolo
Arbitri: Gismondi di Molfetta e Fiorentino di Barletta. Cronometrista: Rutigliano di Bari.
Marcatori: 5’ e 40”pt Terenzi, 8’ e 20” Tramontana, 13’ e 20” Avellino, – 2'10'' st e 5'15''st Avellino, 9'45''st Mantovani, 19'st Immordino
Note: ammoniti Victor, Terenzi. Espulso al 15'13'' Ottoni per doppia ammonizione.

Comunicato Stampa