Prima vittoria per la Rapidoo: battuto il Sestu

Pubblicato il: 11-10-14

LATINA (LT) - La Rapidoo centra la prima vittoria in campionato, battendo 4-0 il Città di Sestu. Un successo meritato, che la formazione di Giampaolo ha costruito con certosina pazienza, aspettando l'attimo buono per battere l'arcigna retroguardia sarda, prima di dilagare nel finale di partita.

LA CRONACA – La partenza dei nerazzurri era un po' contratta, complice la posta in palio e il pressing inziale dei sardi. Al 3' e 25”, però, era la Rapidoo Latina ad avere una ghiotta occasione per andare in vantaggio, ma Bacaro, da solo davanti al portiere ospite, tentava un dribling di troppo e, alla fine, la sua coclusione veniva respinta. Passava un minuto e questa volta era Chinchio a superarsi su una conclusione di Rufine. Al 6', Bacaro si procurava una punizione, che batteva con una violenza inaudita: Zanata respingeva d'istinto. Al 7' e 21” saliva in cattedra ancora una volta Chinchio, bravo a respingere sul palo di destra una insidiosa punizione. La partita era equilibrata, ma con la Rapidoo intenta a cercare trame di gioco utili a scardinare la difesa sarda. All'8' e 53” ci provava Avellino, ma il suo destro era centrale e Zanatta lo respingeva con i pugni. A 6' e 13” dalla fine del tempo, ancora Rapidoo, con il tocco sottomisura di Fabiano, deviato in angolo. Sul successivo, il sinistro al volo di Bacaro, si spegneva a lato. E così, piano piano, si arrivava al finale di primo tempo dove, quasi al suono di sirena, su conclusione al volo di Fabiano, Bacaro, di testa, mancava il tapin vincente. Le squadra, dunque, andavano al riposo sullo 0-0. La ripresa si apriva con la Rapidoo in avanti e al 1' e 40” Menini andava in gol trasformando in tapin un tiro di Battistoni, ma l'arbitro annullava, ammonendo per la seconda volta lo stesso Menini, reo di aver colpito la palla con la mano al momento della devizione in gol, con conseguente espusione, tra le proteste della panchina nerazzurra. I sardi, con l'uomo in più, provavano a mettere alle corde i nerazzurrie in due occasioni era attento Chinchio, la prima con l'aiuto del palo di destra, a evitare il gol. A 3' e 24” altro intervento provvidenziale di Chinchio su conclusione ravvicinata di Rufine. La Rapidoo teneva, comunque, bene il campo e, una volta tornata con l'uomo pari, si rendeva pericolosa con Fabiano. Era il preludio al vantaggio nerazzurro che arrivava al 7' e 31”. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Battistoni capiva le intenzioni di Avellino e in tapin, di petto, batteva Zanatta per l'1-0. Al 10' e 38”, sugli sviluppi di un calcio di punizione, il sinistro di Bacaro tornava a lambire i pali difesi da Zanatta. Il Latina, però, credeva nel raddoppio e questo arrivava al 12' e 41” con Avellino, bravo a trasformare in gol un assist di Bacaro. Il Sestu, a questo punto, si giocava la carta del portiere di movimento, ma trovava in Chinchio un baluardo insormontabile e, a 1' e 33”, Fabiano, con la porta sguarnita, trovava modo e tempo per inventarsi un pallonetto vincente: 3-0. E, a 26” dalla fine, Battistoni rubava palla e con tranquillità spediva il pallone, a porta sguarnita, in fondo alla rete. Era l'ultima emozione di un match, vinto meritatamente dai nerazzurri.

IL TABELLINO

Rapidoo Latina Calcio a 5-Futsal Città di Sestu 4-0 (Primo Tempo: 0-0)

Rapidoo Latina Calcio a 5: Chinchio, Fabiano, Natalizia, Arellano, Bacaro, Terenzi, Lara, Menini, Battistoni, Vernillo, Avellino, Donazzolo. All: Giampaolo.

Futsal Città di Sestu: Zanatta, Massa, Serpa, Nurchi, Rocha, Janjic, Rufine, Sgolastra, Beto, Ruggiu, Pasculli, Mullanu. All: Cocco.

Arbitri: Chiariello (Barletta), Di Gregorio (Enna). Crono: Fratangeli (Frosinone)

Marcatori: 7' e 31”st Battistoni, 12' e 41 Avellino, 18' e 27” Fabiano, 19' e 34” Battistoni

Note: espulso al 1' e 40”st Menini per doppia ammonizione. Ammoniti al 18' e 24” Avellino, 4' e 57”st Massa e Bacaro.

Francesco Paris