Sconcerti interviene sul caso Rinaldi

Pubblicato il: 11-10-13

LATINA (LT) - Sconfitta a tavolino ed un punto di penalizzazione. Questa la sanzione comminata dal giudice sportivo alla formazione degli Allievi del Latina per aver abbandonato il campo dopo il gravissimo infortunio che ha visto coinvolto Mattia Rinaldi. Il giocatore, a causa di un fortuito scontro di gioco, ha perso conoscienza ed è stato immediatamente ricoverato in ospedale. Lo staff medico del Trapani ha prontamente rianimato il ragazzo nei concitati momenti di attesa dell'arrivo dell'ambulanza. La decisione del giudice sportivo ha rammaricato i tifosi del Latina e non solo. Sulla vicenda, tramite Facebook, ha espresso il proprio parere Mario Sconcerti noto giornalista nonchè ex direttore generale della Cecchi Gori Group ed ex dirigente della Fiorentina: "Sembra anche a me un grave errore. E penso sarà cancellato dai giudici sportivi. [..] io non credo nelle leggi del cuore, credo nelle buone e cattive regole. Questa è una buona regola applicata male. E' chiaro che si dà partita persa a una squadra che se ne va, altra cosa è lasciare il campo perché è impossibile continuare. Non si possono obbligare dei ragazzi a giocare a pallone dopo che hanno visto loro compagni in stato gravissimo. Questo non significa abbandonare il campo. Significa rispettare i compagni e se stessi. Vedrà che verrà tutto cancellato e la partita sarà rigiocata.".
 

[Clicca qui per leggere la decisione del giudice sportivo ed il dettaglio di quanto accaduto]

Francesco Paris