Mirco Turrin lascia la Century Latina

Pubblicato il: 03-06-11

La Century Latina perde un altro pezzo storico del suo organigramma, forse l’unico rimasto in società. Dopo l’addio ad inizio stagione di Francesco D’Ario, da poco accasatosi a Genzano, anche Mirco Turrin lascia la società nerazzurra. Senza sbattere la porta però, dieci anni di Latina ricoprendo ogni ruolo non si dimenticano così ed è per questo che parte dai ringraziamenti: “Dovevo farlo – afferma un provato Turrinil mio è un ringraziamento generale a staff, dirigenza e giocatori che ho incontrato in questi anni di Latina”. Ora è tempo di voltare pagina però: “Vado via perché non tutte le cose sono andate come avrei voluto. Quando la società è cambiata io ho deciso di restare e, come promesso, ho portato al termine il mio lavoro in questi due anni. Non mi sentivo di continuare ancora quest’avventura perché secondo me non ci sono i presupposti per andare avanti insieme – prosegue l’ex dirigente nerazzurro – in questi ultimi tempi ho lavorato al 40% di quello che potevo dare. Penso di avere qualche anno di esperienza e l’avrei voluta utilizzare in maniera diversa.  C’era la possibilità di farlo e non ho avuto gli spazi che pensavo di avere in questi anni”. Turrin ha seguito l’esodo dalla società nerazzurra che si è avuto dall’inizio della stagione con i vari Vona, D’Ario e Capozzi. “In questo momento la società sta vivendo un momento difficile a livello dirigenziale visto che chi è andato via non è stato sostituito. Io ho cercato di dare il mio contributo ma sinceramente cercavo un impegno diverso”. Ora però c’è già all’orizzonte una nuova sfida a quanto pare perché Mirco Turrin fuori da questo mondo non ci sa proprio stare: “Non nascondo che ho voglia di ricominciare, di rimettermi in gioco e di ripartire con una nuova esperienza”.
LA REAZIONE DELLA DIRIGENZA --- Mirko Turrin ha deciso di lasciare il Latina Calcio a 5 targato, quest’anno, Century. Una decisione, forse, a sorpresa, che però il massimo dirigente del sodalizio nerazzurro, l’avvocato Gianluca La Starza, ha preso atto con la professionalità che lo ha sempre contraddistinto in questi due anni di sua presidenza. “Nella vita come nel lavoro – ha spiegato lo stesso La Starza- sono abituato a non far passare niente se prima non ho valutato l'operato e le scelte di chi lavora per me. Sicuramente Mirko Turrin mi mancherà, ma sopratutto per l'amicizia che mi lega con lui e la sua famiglia. Turrin – ha proseguito il massimo dirigente nerazzurro - non ha voluto capire il ruolo di un presidente e avrebbe voluto far seguire alla società un percorso che attualmente non condivido. Ho provato a fargli capire le mie ragioni ma evidentemente c'è in lui la voglia di fare altre esperienze. Ci siamo lasciati da buoni amici, consci che ognuno di noi ha sempre agito nell'interesse della società. Dopo due stagioni di alto livello con giocatori che sono arrivati a Latina dello spessore di Sanchez, Gimenez, Maina, Mantovani, Avellino, Canabarro, Lovatel ho voglia di continuare il mio progetto di crescita del calcio a 5 a Latina, come credo di aver dimostrato in questi due anni”. Al termine di un’altra stagione da assoluti protagonisti, culminata purtroppo con la beffa di Napoli che non ha consentito al Latina Calcio a 5 di approdare alla finale play off, c’è subito tanta voglia di ripartire in seno al sodalizio nerazzurro. In molti, dunque, si chiedono quale futuro attenda il Latina Calcio a 5. “Abbiamo perfezionato due operazioni di mercato che faranno la felicità di molti tifosi – ha spiegato La Starza - e, in particolare, un giocatore, ma aspettiamo ancora un po' prima di ufficializzarle perchè vanno definiti ancora alcuni dettagli”. A questo punto si prospetta un’altra stagione di primissimo piano: “Credo proprio di sì – ha concluso il presidente del Latina Calcio a 5Ci sono tutti i presupposti per dare un seguito importante a quanto fatto in questi due anni e noi siamo pronti a ripartire alla grande”.

Comunicato Stampa