Axed Group Latina Calcio a 5, presentazione stagione agonistica

Pubblicato il: 11-09-15

Una presentazione in grande stile quella dell'Axed Group Latina Calcio a 5, andata in scena questa sera (venerdì 11 settembre) al casale “Corte Rossa” sulla Strada Sabotino, proprio a Borgo Sabotino. Una presentazione come si conviene ad una società, ad un gruppo dirigenziale e tecnico, ma soprattutto ad una squadra, pronta a recitare un ruolo molto importante nel prossimo campionato di serie A, che per i nerazzurri prenderà il via venerdì 18 settembre quando, alle 20.30, con diretta televisiva su RaiSport 1, al PalaBianchini, ci sarà la sfida contro il Rieti. Questa sera, intanto, la stagione 2015-2016 dell'Axed Group Latina Calcio a 5, è stata presentata alla grande, passando, con un filmato molto toccante in avvio, attraverso gli anni della presidenza La Starza. Gianluca, il presidente e Giuseppe, molto più di un semplice vice. Due fratelli che hanno finito per dare un'impronta professionale e, al tempo stesso, assai professionistica a tutto il movimento, finendo con il far nascere a Latina, e non solo, una passione unica e irripetibile per questo sport. Il video iniziale ha ripercorso questi anni. Momenti toccanti, unici e irripetibili, come le promozioni dalla serie B alla serie A2 e con quella nella massima serie sino ai giorni nostri, alla salvezza anticipata, alla qualificazione nei play off della passata stagione, con l'impresa di aver battuto, in gara-1, il Pescara campione d'Italia. Toccanti, poi, le parole dei due, subito al termine del filmato: “Siamo innamorati di questo sport – hanno tenuto a precisare all'unisono i fratelli La Starza, ma soprattutto – ha precisato Gianluca – sono innamorato di questi colori e di questa squadra. Ogni anno facciamo dei grandi sacrifici per riuscire a regalare alla città qualcosa di impotante, ma per noi, tutto questo, è motivo di grande soddisfazione. Crediamo – ha proseguito Gianluca La Starza di aver allestito una squadra altamente competitiva, speriamo che il campo ci dia ragione”. Senza main sponsor, però, non si va da nessuna parte. E, nella prossima stagione, l'abbinamento sarà con l'Axed Group. Chi meglio di Gennaro Coppola, dunque, per parlare di un binomio che in tanti si augurano vincente: “Abbiamo voluto abbinare il nostro marchio a quello del Latina Calcio a 5 – ha tenuto a precisare il numero uno di Axed Group -  perchè crediamo fermamente in questo binomio. Loro sono dei vincenti e lo hanno dimostrato, noi lo siamo. Insieme possiamo fare grandi cose e, perchè no, portare anche lo scudetto a Latina. Abbiamo iniziato un percorso, siamo convinti che darà i suoi frutti”. E' stata poi la volta dello staff dirigenziale e tecnico e dei grandi protagonisti della prossima stagione, presentati per l'occasione da Vincenzo D'Amico, uno degli ospiti graditissimi della serata. Si è passati, dunque, da Simone Chinchio ad Aldo Franza, passando attraverso, David Patrizi, Maurizio Landucci, Lucas Emiliano Maina, Luciano Andres Avellino, Gerardo Daniel Battistoni, Borja Blanco Gil, Sebastian Corso, Arnaldo Augusto Pereira, Andrea Terenzi, Yuri Bacoli, Enrico Rosati, Edoardo Saccaro, Matteo Barbazza e Andrea Barontini. Latina Calcio a 5 che non è, però, solo prima squadra, ma anche settore giovanile, con l'abbinamento con il Latina Calcio, nella persona di Gianluca Grande e grazie ai buoni uffici del presidente Maietta. Questa sera (venerdì 11 settembre) era presente, molto applaudito, l'attaccante Jefferson. Non solo calcio a 5, ma anche e soprattutto sociale, con la Fondazione Latina Calcio a 5 grazie a Matteo Coluzzi e le sinergie, altrettanto importanti, con l'Associazione Luketto nel Cuore e Aipd. Tra i graditi ospiti, anche Roberto Berardi, per la cui liberazione anche il Latina Calcio a 5, nella persona del presidente, Gianluca La Starza, era sceso in campo in prima persona. E Roberto ha chiesto espressamente ai ragazzi: “Portate a Latina lo scudetto, lo voglio”. Poi il gran finale, con il video di Daniele Nardi, le sue parole dall'India dov'è in questo momento per cercare un'altra impresa alpinistica, con le magliette, davvero molto belle, ma soprattutto con la mascotte “Ughetto”, in onore di una persona che ha fatto la storia di questa città, dei colori prestigiosi di una maglia e che da poco ci ha lasciati.
 

 

 

C.S.