Latina Primavera batte il Palermo

Pubblicato il: 16-11-13

Vittoria di prestigio per la Primavere del Latina che tra le mura amiche del “Bartolani” di Cisterna battono una grande del girone come il Palermo. I nerazzurri tornano così al successo dopo la sconfitta di sabato scorso in casa della Lazio che aveva interrotto un cammino fatto di tre vittorie consecutive. Ghirotto deve rinunciare agli squalificati Mazzoleni e Celli, e al loro posto sceglie Manni per la difesa e Blandino per il centrocampo disegnando un 4-2-3-1 dove Addessi, Rosella e Peressini giocano in sostegno all'unica punta Fedeli. Inizio di studio e molto equilibrato. Il Latina fa la partita ma si perde praticamente sempre sulla trequarti. Il Palermo si chiude bene e cerca di ripartire sfruttando prevalentemente la destra. Per vedere la prima azione degna di nota, però, bisogna attendere il 22' con un tiro altissimo di Petermann. Poco dopo ancora rosanero in avanti con Giacomarro, sicuramente il migliore dei suoi, che parte da sinistra accentrandosi per poi esplodere un gran destro su cui Ioime deve superarsi. Al 32' ancora Giacomarro scalda i guanti del portiere pontino, mentre la risposta del Latina arriva al 40', quando Addessi prova un bel destro al volo che non centra la porta. Due minuti dopo l'episodio che cambia volto al match. Latina Palermo

Bracaletti rinvia malissimo regalando la palla a Blandino che non si fa pregare, stoppa e vola verso la porta fermato da una trattenuta evidente di Grozdic che costa al difensore siciliano il rosso. Con il Palermo in dieci il Latina prova ad approfittarne subito nella ripresa. Al 2' Addessi mette una palla insidiosa al centro dell'area dove non c'è nessuno. Al 12' il gol che sblocca il risultato. Anastasio dipinge una bella parabola dalla tre quarti, in area si inserisce come un falco Blandino che di testa gira a rete senza lasciare scampo al numero uno ospite. Il Latina sembra poter chiudere il match: al 17' gran numero di Peressini che si libera del marcatore e poi spara un siluro che si stampa sul palo. Ma il Palermo da grande squadra aspetta il suo momento e pareggia inaspettatamente al 21'. Fa tutto Giacomarro che scende sulla sinistra, mette al centro di una trafficatissima area di rigore da dove spunta Aquino che davanti a Ioime non sbaglia. Una doccia fredda che non scoraggia i nerazzurri, anzi. Il Latina comincia a spingere e in soli 4' trova il nuovo vantaggio. Fedeli prende palla centralmente, poi vede Tomei che sale sulla sinistra, riceve, fa due passi e poi lascia partire una sassata con il sinistro che si insacca dall'altra parte sotto l'incrocio dei pali. Un gran gol che chiude il match. Nel finale due occasioni per i pontini per chiudere il match sprecate da Placidi e Addessi. Nel recupero un grande Ioime evita la beffa volando sulla conclusione dalla distanza di Monteleone.

LATINA – PALERMO 2-1
Latina: Ioime, Anastasio, Tomei, Berti, Bianchi, Manni, Addessi (43'st Capanna), Blandino (37'st Ottaviani), Fedeli (34'st Placidi), Rosella, Peressini. A disp.: Forzati, Iannella, Iraci, Maciucca, Cosimi, Assorati, Giordano, Novara, De Luca. All.: Ghirotto
Palermo: Braccaletti, Aquino (37'st Cucchiara), Grozdic, Petermann, Monteleone, Giacomarro, Pinto, Laguminia, Neves (1'st Pirrello), Patanè (19'st Ferchichi). A disp.: Alastra, Di Maggio, Fiordilino, Limuli. All.: Bosi
Arbitro: Spinelli di Terni. Assistenti: Stazi di Ciampino e Bernabei di Tivoli
Marcatori: 12'st Blandino, 21'st Aquino, 25'st Tomei
Note – Espulsi: 42'pt Grozdic per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Ioime, Anastasio, Tomei, Peressini, Petermann, Giacomarro. Recuperi: 0'pt – 4'st. Osservato un minuto di silenzio come disposto dal CONI per ricordare Raimondo D'Inzeo.

 

Comunicato Stampa