Latina Allievi nazionali battono il Trapani nel recupero di campionato

Pubblicato il: 15-12-13

 Gli Allievi nazionali nerazzurri espugnano Trapani e conquistano altri tre punti nel recupero di campionato che ha chiuso il 2013. Trapani-Latina era stata sospesa un paio di mesi fa per l'infortunio occorso a Mattia Rinaldi. Lo stesso Rinaldi che ieri è stato protagonista, insieme ai suoi compagni, di una buona prestazione. A decidere la sfida è stato il gol di Rufo, arrivato all'ultimo dei sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

TRAPANI-LATINA 0-1

Trapani: L'oliva, Pampalone, Sanmartano (1' st Baiata), Gallina, Lombardo, Marino, Buladesh, Marinari (20' st Motta), Ocello, Salone (23' st Porziati), Ciardiello. A disp.: Croce, Cosentino, Canino, Licari, Cassato, Filiberti. All.: Firicano
Latina: Scarsella, Guardabasso, Bagnara, Celli, Faraone, Rinaldi, Milani (10' st De Renzi), Laterra (15' st De Cesaris), Sbordone (35' st Rufo), Barone, Spurio. A disp.: D'avino, Raudino, Barillaro, Ippoliti, Vaiti. All.: Vallone
Arbitro: Buonocore di Marsala. Assistenti: Cataldo e Licari di Marsala
Marcatori: 46' st Rufo
Ammoniti: Spurio e Faraone

Anche il Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi oggi ha assistito alla partita Trapani-Latina del Campionato Allievi Professionisti serie A e B, che si è disputata presso il Centro Sportivo Roberto Sorrentino, recupero della gara interrotta lo scorso 6 ottobre al 30’ dopo l’incidente di gioco subito dal giovane calciatore del Latina Mattia Rinaldi. Con la sua presenza a Trapani Abodi ha voluto sottolineare la condivisione e l’apprezzamento della Lega nei confronti di un grande gesto di solidarietà umana e sportiva, come quello fra il Trapani Calcio ed il Latina in seguito all’incidente di Rinaldi, ed all’organizzazione della società granata anche nell’ambito del settore giovanile.
Accompagnato dal Presidente del Trapani Calcio Vittorio Morace e dal direttore generale Anne Marie Collart Morace, Abodi, prima dell’inizio della gara, ha voluto salutare personalmente tutti i giovani calciatori e lo staff tecnico delle due squadre. “Un plauso al Trapani per l’organizzazione e per l’accoglienza – ha detto il Presidente della Lega Serie B -. La vicenda che ha visto coinvolte le due società – ha proseguito – è un esempio dell’applicazione concreta dei valori che come Lega vogliamo trasmettere: regole, rispetto, fair play. Per Rinaldi e Lombardo (il giocatore del Trapani rimasto coinvolto nell’incidente), come per i loro compagni, mi auguro che questa esperienza possa costituire un bagaglio importante per il futuro, affinché possano apprezzare ed applicare i valori sani dello sport”.
Abodi ha poi parlato del campionato di serie B, “che – ha detto – sta rispettando le aspettative con una classifica sempre aperta: bastano due partite vinte per trovarsi in Paradiso e due perse per finire in….Purgatorio. Giornata dopo giornata sta emergendo il livello tecnico e tattico. Il Palermo, per esempio, sta mostrando la forza del suo modello tecnico, così come stanno per riemergere altre squadre che avevano all’inizio il favore dei pronostici, come il Pescara. Ma anche squadre considerate più “piccole” o neopromosse, come Lanciano, Trapani, Latina, Carpi ed altre, stanno mostrando grande capacità competitiva e di poter stare a pieno titolo in questo campionato”. Il Presidente della Lega Serie B ha voluto porre in evidenza anche la valorizzazione dei giovani, molto presenti nelle squadre, “sia nel numero sia a livello di minuti giocati. Questo è un aspetto molto importante e lo dimostra la convocazione di molti giovani giocatori nella B Italia, la rappresentativa di Lega, che si appresta, tra due giorni, ad affrontare l’Under 21. E’ una gara molto importante e molto sentita, l’anno scorso a Terni è finita 4-2, una certificazione del valore della nostra fascia giovanile nazionale e la conferma che la nostra missione sportiva, se consolidata, potrà portarci a scoprire nuovi talenti in Italia”.
 

 

Comunicato Stampa