La Fiorentina all\'assalto della Roma

Pubblicato il: 09-11-10

La Fiorentina e' pronta al match contro la Roma. La squadra viola questo pomeriggio, intorno alle 15, è scesa in campo per un allenamento di rifinitura. I giocatori, sotto la guida di Mihajlovic e del vice Marcolin, in una prima fase, hanno svolto degli esercizi atletici, del lavoro tattico e simulato situazioni di gioco per mantenere il possesso palla . La squadra, in serata, è partita per raggiungere la Capitale con buone motivazioni. E' apparso essere particolarmente fiducioso il tecnico Sinisa Mihajlovic che, in conferenza stampa, ha commentato così la prossima "fatica" di campionato:"Quando giochi contro squadre come Roma, Milan o Juve e' facile trovare le giuste motivazioni. Ai ragazzi ho spiegato che più grande e' l'avversario e più importante sarà la vittoria. Se scenderemo in campo con la giusta cattiveria possiamo battere chiunque. D'Agostino? E' stato convocato e, non essendo al top, credo che giocherà uno scampolo di partita. Mutu spero non risenta del match di domenica scorsa contro il Chievo."

STATISTICA SFAVOREVOLE --- Parlare di tradizione negativa per la Fiorentina in casa della Roma è a dir poco eufemistico. La compagine gigliata non AlessioCerciconquista infatti i tre punti sul campo dell'Olimpico giallorosso dal lontanissimo 23 febbraio 1992 quando la formazione allora guidata da Luigi Radice s'impose per 3-1 grazie alla doppietta di Batistuta e al gol al 90' di Carlos Dunga (di Voeller la rete della Roma). Dopo di allora tante sconfitte e qualche pareggio. Il ruolino generale, per quanto riguarda la Serie A, parla di 72 precedenti fra Roma e Fiorentina nella capitale con 31 successi giallorossi, 28 pareggi e sole 13 vittorie della Fiorentina.

CERCI, L'EX DI TURNO --- Osservato speciale nel match di domani sera sarà Alessio Cerci. Il talentuoso esterno sinistro sarà galvanizzato per il gol realizzato domenica scorsa contro il Chievo e chissà...magari potrebbe ripetersi proprio contro la sua ex-squadra.

I CONVOCATI --- Ecco la lista dei convocati in ordine alfabetico: Avramov, Bolatti, Boruc, Cerci, Comotto, D'Agostino, De Silvestri, Donadel, Gamberini, Gilardino, Gulan, Kroldrup, Ljajic, Marchionni, Mutu, Natali, Papa Waigo, Pasqual, Santana, Seculin e Vargas.

Francesco Paris