IlMorolo batte il Pomezia

Pubblicato il: 09-11-14

Un Morolo tutto cuore e grinta, riesce a superare l’ostico Pomezia, conquistando tre punti preziosi per la classifica e per il morale. La squadra di Adinolfi, vince la gara in rimonta, al termine di novanta minuti giocati con grande intensità da ambo le squadre, dove nel primo tempo sono stati gli ospiti a farsi preferire, mentre nella ripresa la voglia dei padroni di casa di raddrizzare la sfida, ha avuto la meglio sui tatticismi del primo tempo.
La prima frazione di gara è di marca ospite, con il Morolo più impacciato e meno brillante del solito. Al 9’ la prima occasione da rete è per il Pomezia, con Ciccarelli che in avvitamento colpisce la traversa, il pallone incoccia sulla linea di porta e torna in campo, con in giocatori biancorossi che disimpegnano bene. Al terzo minuto ancora Pomezia pericoloso con Cantagallo costretto all’intervento risolutore prima della conclusione a botta sicura di Cardella. Nell’occasione gli ospiti chiedono il penalty, ma l’arbitro sorvola. La risposta del Morolo arriva al 18esimo con un calcio piazzato di Santarelli che pesca in area Simone Casalese, con quest’ultimo che manca la deviazione vincente di un soffio. Il Pomezia gioca bene, affidandosi soprattutto alle geometrie di Fabrizio Romondini (ex Avellino, Cisco Roma, Pergocrema, Barletta)  ed alla velocità di Cardella e Muratore. Proprio Romondini impegna Pocino in una parata plastica al 24esimo. Nell’azione successiva per i rossoblù, arriva il vantaggio. Punizione di Romondini,  testa di Ciccarelli che prende il tempo a difesa e portiere, per l’uno a zero Pomezia. Il primo tempo si chiude con gli ospiti avanti. Alla ripresa delle ostilità il Morolo scende in campo con un altro piglio ed al settimo arriva il pari. Movila ruba il tempo ad un avversario che colpisce con la mano, per il direttore di gara è rigore. Dal dischetto va Santarelli che pareggia il conto, con un tiro potente e preciso nell’angolino. Il Morolo dopo la rete si galvanizza, mentre gli ospiti sembrano meno brillanti rispetto alla prima frazione, anche se ancora una volta Pocino è costretto agli straordinari su Muratore, che calcia a botta sicura, ma il portiere del Morolo è attento e sventa la minaccia. Al 22esimo è il momento di giocarsi la carta Rinaldi, che torna in campo dopo l’infortunio dei scorsi mesi. Al calciatore biancorosso bastano dieci minuti per indirizzare il match dalla parte del Morolo. Movila si conquista un fallo dal limite dell’area, Rinaldi calcia con precisione chirurgica nell’angolino, dove Mastella non può arrivare. Grande gioia per il calciatore e per tutti i tifosi biancorossi che applaudono il forte centrocampista, che bagna con il gol il suo ritorno in campo dopo la sosta forzata. Di qui al termine non accade più nulla. Il Morolo conquista altri tre punti preziosi per la salvezza, con la testa che è già rivolta alla difficile gara di Itri.  
MOROLO – POMEZIA: 2- 1
MOROLO: Pocino; Cantagallo, De Persiis, Sanna (22’st.Rinaldi), Casalese S, Casalese M, Movila (40’st.Burgueno),  Capuano,  Santarelli, Colafranceschi Cicciarelli. In panchina: Catracchia, Arrabito, Pellutri, Samba Ndaw, Anella. All. Adinolfi
POMEZIA: Mastella, Lauri, Peri, Nardi (33’st.Fedeli), Morini, Sales, Cardella (28’st.Lo Pinto), Flore, Ciccarelli (23’st.Bianchini), Romondini, Muratore. In panchina: Santilli, Papili, Caratelli, Sterlicchio. All. Punzi.
RETI: 30’pt. Ciccarelli (P); 7’st.rig.Santarelli (M); 32’st.Rinaldi (M).
ARBITRO: Falasca di Pescara
ASSISTENTI: Intorre di Roma e Mari di Latina.
NOTE: Giornata soleggiata, campo in ottime condizioni. Ammoniti Capuano, Cantagallo, Morini, Recupero 2 pt; 3 st.

 

C.S.