Successo esterno per Unicusano Fondi

Pubblicato il: 11-01-15

La prima giornata di ritorno regala all’ Unicusano Fondi una preziosa vittoria sul campo del Sora; un successo tanto importante quanto meritato, che permette ai rossoblù di tornare a vincere in trasferta a distanza di un mese e mezzo dall’ ultimo “colpo” esterno dello scorso 30 novembre, quando i rossoblù si imposero a San Cesareo.
I fondani sono subito pimpanti: pressing a tutto campo, squadra corta e pronta a pungere. Se la prima occasione è per i locali (tiro cross di Soudant, la palla si stampa sulla traversa con Coletta fuori causa), nel cuore della prima frazione sono i tirrenici a farsi vivi: prima è Cardillo a non arrivare su un traversone, poi è Frasca ad alzare sulla traversa un pallone insidioso di Piras. Subito dopo i rossoblù vanno in goal con Angelilli, che ha raccolto una corta respinta del portiere su tiro dello stesso Cardillo, ma l’ esterno pontino è stato colto in off side dall’ assistente Fontemurato; quindi, poco prima della mezz’ ora, il centravanti fondano che mette alto sulla traversa un cross di Pompei. Nel finale di tempo, il Sora prova a venir fuori, prima con De Marco (Cirilli e Pompei sbrogliano) e poi con Soudant (tiro a lato).
Ad inizio ripresa, subito pericoloso l’ Unicusano Fondi, con Frasca costretto alla deviazione in corner da un tiro di Cardillo, mentre la risposta bianconera arriva all’ altezza del 12’, con un tiro di Prata, servito da Cruz, che manda il pallone poco oltre la traversa. E’ un buon momento per l’ undici locale, ed è Evangelisti che deve sbrogliare una situazione pericolosa in area (cross di Soudant per Blandino, anticipato dal centrocampista rossoblù). Ma nel cuore della ripresa, ecco il doppio episodio che cambia la partita. Nel giro di pochissimi minuti, arrivano due calci di rigore per i fondani, capaci di sfruttarli entrambi nel modo migliore. Il primo se lo è procurato Angelilli per un fallo commesso da Cardazzi, e segnato dallo stesso dopo aver raccolto l’ ottima respinta di Frasca; il secondo è invece trasformato impeccabilmente dal fantasista D’ Agostino per un contatto tra D’ Andrea e Carbone che ha suscitato diverse polemiche in casa sorana. I locali tornano in partita con una rete dell’ attaccante Cruz, che raccoglie un pallone vagante in area rossoblù mettendolo alle spalle di Coletta. Il finale è palpitante, con il Sora all’ attacco e l’ Unicusano Fondi che si vede negare da Frasca in almeno quattro occasioni per chiudere anzitempo l’ incontro: ma il risultato non cambia più, ed i tirrenici possono così tornare a far festa per un successo a dir poco prezioso.

Sora-Unicusano Fondi 1-2
SORA: Frasca, Maccaroni, Cardazzi (28’ st Pagni), Prata, D’ Andrea, Bellucci, Blandino (23’ st Cataldi), Cruz, De Marco (40’ st Simoncelli), Soudant, De Bruno. A disp.: De Robertis, Berardi, Anastasio, Lombardo, Barigelli, Cestrone. All. Castiello.
UNICUSANO FONDI: Coletta, Cirilli, Pompei, Evangelisti, Barbato, Rinaldi, Carbone, Piras (20’ st Giordano), Cardillo, D’ Agostino (47’ st Bocchino), Angelilli. A disp.: Di Loreti, Garofalo, Bertoldi, Donisa, Avallone, Evacuo, Ciaramelletti. All. Pochesci.
ARBITRO: Lillo di Brindisi (Fontemurato-Migliaccio)
RETI: 24’ st Angelilli (UF), 26’ st (rig.) D’ Agostino (UF), 37’ st Cruz (S)
NOTE: giornata gradevole, spettatori 800 circa; ammoniti Blandino, Cardazzi, D’ Andrea, De Marco (S) Cardillo, Pompei, Evangelisti (UF); recupero 1’ pt, 5’ st

I COMMENTI
Castiello (All. Sora): Abbiamo avuto la riprova che la nostra squadra dà fastidio; ci sono stati dati due rigori contro da un arbitro che non ho ritenuto fosse all’ altezza, in un momento della partita sicuramente determinante.
 
Pochesci (All. Unicusano Fondi): Non posso che essere contento della prestazione che abbiamo saputo fornire. Siamo stati presenti sul campo sin dall’ inizio, concentrati e determinati, e nel secondo tempo abbiamo raccolto i meritati frutti. Nel finale avremmo potuto segnare ancora di più, ma il loro portiere è stato mostruoso, sembrava di giocare contro uno specchio.
 

C.S.