Il Latina sconfitto dal Giurato Vicenza

Pubblicato il: 12-04-12

 Il Latina Calcio a 5 è già sulla via del ritorno. Nel pomeriggio di oggi, giovedi 12 aprile, il “cinque” di Marcelo Batista è stato sconfitto 5-3 dal Giurato Vicenza, lasciando di fatto la Final Eight di Coppa Italia. E dire che, a tre minuti dalla fine, prima Rosinha e poi Maina avevano dato corpo al gran cuore di una squadra, pronta a reagire ad una giornata non molto positiva. Poi, però, nel finale l’ottima squadra veneta a portato a casa il match e la qualificazione alla semifinale: 3-5 il finale. A partire meglio era Vicenza, che con due buone ripartenze impensieriva la retroguardia neroazzurra ed il portiere Corbucci. Il tutto al 2’. Trentacinque secondi più tardi il preludio al gol veneto, con il tiro di Santana deviato da Tonini. Un minuto dopo ecco, infatti, la rete del Giurato, con Santana che, nel due contro uno, riusciva ad avere la meglio e ad insaccare l’1-0. La reazione dei neroazzurri si concretizzava soltanto al 7’ e 14”, con Terenzi che si procurava una punizione e con il successivo calcio di piatto di Gimenez, che veniva respinto da Morassi. Trenta secondi dopo ancora Vicenza pericoloso ed ancora con Santana, ma questa volta la sua sviolata nel tentativo di “tapin” finiva di poco fuori. All’8’ e 27” ecco Maina, ma ancora una volta Morassi negava il gol ai neroazzurri. Al 10’ e 25”, però, ecco finalmente il pareggio del Latina, con Terenzi, in mezza rovesciata, a siglare l’1-1. Nemmeno il tempo di gioire per il pareggio ed ecco arrivare il nuovo vantaggio del Giurato Vicenza a firma di Vieira, che servito dal capitano Ragno, fintava lo scarico e calciava di punta verso la rete. Al 13’ ancora Vicenza ed ancora Vieira, ma Tonini era bravo ad “ipnotizzarlo”. Due minuti e mezzo più tardi ecco, invece, di nuovo il Latina farsi vivo dalle parti di Morassi, bravo a deviare il tiro di Mantovani. Pericolo che faceva scattare il primo time-out veneto. Era, questa, l’ultima emozione di un primo tempo, giocato decisamente meglio dai veneti con il “cinque” di Batista un tantino sottotono. Dagli spogliatoi, però, usciva meglio Vicenza che dopo un minuto e trentuno secondi trovava il gol del 3-1 ancora con Santana, che causava l’autogol di Gimenez. Il Latina provava subito a reagire, prestando però il fianco alle ripartenze del Vicenza che sfiorava più volte il quarto gol. Al 6’ e 33” qualche momento di apprensione per Gimenez, che restava a terra dopo un colpo fortuito al volto: poco dopo, fortunatamente, si rialzava tra gli applausi. A 7’ e 19” ecco finalmente Maina: controllo e girata di destro molto vicina al palo. Il tutto, però, sembrava rivelarsi come un fuoco di paglia, perché tre minuti più tardi il Vicenza tornava a pungere con Vieira, il cui potente destro veniva respinto da Tonini. Passavano soltanto 57” e lo stesso Tonini ci provava dalla propria porta, con Morassi che batteva sul palo infortunandosi alla schiena. A 12’ e 40” ecco il sussulto di Latina. Rosinha, solo al centro dell’area e servito da Gimenez, riapriva di nuovo la contesa. A questo punto i nerazzurri ci credevano e quattro minuti più tardi ecco arrivare il gol del pareggio a firma di Maina. A 17’ e 04” usufruiva di un tiro libero che Santana trasformava. Un minuto e mezzo più tardi, il Vicenza metteva il punto esclamativo sulla partita: Mantovani veniva beffato da Veira, che a porta vuota siglava il 5-3. Era l’ultima emozione di una gara vinta meritatamente dai veneti, nonostante il gran cuore di un Latina che ha cercato, nonostante la giornata no, di provare a rimettere in piedi il match e c’era anche riuscita a tre minuti e mezzo dalla fine.

LATINA CALCIO A 5-GIURATO VICENZA 3-5 (Primo Tempo: 1-2)
Latina Calcio a 5: Tonini, Rosati, Mantovani, Lazarini, Terenzi, Maina, Gimenez, Aloisi, Vernillo, De Santis, Rosinha, Corbucci. All: Batista.
Giurato Vicenza: Morassi, Grotto, Mazocco, Ranieri, Abrefah, Di Fiore, Vieira, Ragno, Santana, Berlaffa, Leite Wagner. All: Sottoriva.
Arbitri: Maurici di Prato e De Benedictis di Campobasso. Crono: De Candia di Molfetta.
Marcatori: 3’ e 40”pt Santana, 10’ e 25” Terenzi, 10’ e 37” Vieira, 1’ e 31”st Gimenez (aut.), 12’ e 40” Rosinha, 16’ e 44” Maina, 17’ e 04” Santana (tl), 18’ e 39” Vieira
Note: ammonito Gimenez.
 
DOPO GARA
 La sconfitta nei quarti di finale della Final Eight di Coppa Italia contro la Giurato Vicenza, ha lasciato molto amarezza in casa del Latina Calcio a 5, ma non può di fatto scalfire quella che è stata la formidabile stagione della formazione neroazzurra, capace di vincere un campionato difficilissimo, e in rimonta. E, forse, quest’oggi (giovedi 12 aprile) la squadra di Marcelo Batista ha finito per pagare a caro prezzo la lunga cavalcata che l’ha portata, in campionato, a rimontare l’Aloha e a vincere il girone “E” con pieno merito. Ai ragazzi non posso assolutamente rimproverare nulla – ha tenuto a precisare a fine gara l’allenatore brasiliano del Latina Calcio a 5 – Hanno lottato sino alla fine, riuscendo a tre minuti e mezzo dalla fine, a rimettere in piedi il match. Peccato per quel sesto fallo e per il tiro libero poi realizzato da Fontana, ma al di là di questo la nostra stagione è stata, comunque, eccezionale. Certo – ha proseguito Batista non piace a nessuno perdere, tantomeno al sottoscritto, ma accettiamo serenamente questa sconfitta, ricordando a tutti quello che è stato il nostro fantastico campionato, duro, difficile, ma meritatamente vinto. Loro hanno dimostrato di essere un’ottima squadra, ma nonostante il punteggio finale ci penalizzi, noi abbiamo dimostrato di non essere da meno. Siamo andati sotto, ma abbiamo avuto il cuore ed il carattere di recuperare. Peccato, ma i miei ragazzi vanno soltanto elogiati per quello che hanno fatto in questa, lo ripeto, straordinaria stagione”.

Comunicato Stampa