Unicusano Fondi supera l Aprilia

Pubblicato il: 30-11-15

L’ Unicusano Fondi serve il tris. Dopo Turris ed Isola Liri, i rossoblù si impongono anche contro l’ Aprilia e, grazie anche ai risultati favorevoli giunti dagli altri campi, si avvicina di prepotenza alla prima piazza; affermazione tutt’ altro che semplice, contro un avversario grintoso ed aggressivo, che spesso ha messo in difficoltà la compagine di mister Pochesci.

LA PARTITA

Neanche il tempo di iniziare che c’è subito il botta e risposta: subito vantaggio dei locali, con la prima rete di Iadaresta, che si fa trovare pronto su un cross di D’ Agostino, e rapidissima risposta apriliana con Bosi il quale, servito da Pagliaroli, insacca in diagonale da buona posizione. I rossoblù ci provano con Catinali (9’, tiro dalla distanza parato) e poi con D’ Agostino, che al 13’ chiama Bortolameotti ad una difficile deviazione in angolo. In contropiede l’ Aprilia punge, come al 15’ quando Tommaselli e Galasso devono chiudere in affanno su Cioè e Bosi. E gli ospiti sfiorano la marcatura poco prima della mezz’ ora: Saitta scivola sul terreno di gioco, la palla arriva a Pagliaroli che tira a colpo sicuro, ma il portiere recupera la posizione e con il piede, d’ istinto, riesce a deviare in corner la conclusione che sembrava destinata alla rete. Gli apriliani concedono pochi spazi, puntando a bloccare le fonti del gioco e pungono di rimessa, ma a cinque minuti dal riposo ecco che i fondani trovano il vantaggio, grazie a Peppe Meloni, che firma la ventesima rete stagionale insaccando di testa sul primo palo un cross di Galasso, servito a sua volta da Alleruzzo.

Il secondo tempo si apre con il terzo goal dell’ Unicusano Fondi, grazie a Iadaresta, che da pochi passi appoggia in goal un assist di Meloni dopo tiro di D’ Agostino, salutando la sua prestazione con una importante doppietta. Ma l’ Aprilia ritorna in partita grazie al rigore trasformato da Esposito, assegnato per un fallo di mano di Alleruzzo su un cross di Di Emma. A metà frazione, la risposta dell’ Unicusano Fondi arriva con una punizione dai trenta metri di D’ Agostino che chiama il portiere biancoceleste ad una smanacciata in angolo, ma quattro minuti dopo è Paruzza a mancare una comoda deviazione ravvicinata di testa solo davanti a Saitta, per quella che è stata l’ occasione forse più limpida dell’ intera gara. Nel finale, i fondani pungono a più riprese in contropiede; prima Meloni manca da pochi passi (anche disturbato dal ritorno degli avversari) la deviazione vincente su lancio di D’ Agostino, ma poi trova la quarta rete grazie ad un colpo di testa vincente sul secondo palo insaccando il 4-2 che chiude la partita. E che per il “Re Mida” della serie D vale la ventunesima rete in campionato. Quando la qualità paga…
UNICUSANO FONDI-APRILIA 4-2

UNICUSANO FONDI: Saitta, Galasso, Pompei, Ramceschi, Tommaselli, Rinaldi, Alleruzzo, Catinali, Iadaresta (14’ st Evangelisti), D’ Agostino (45’ st Pepe), Meloni. A disp.: Calandra, Pepe, Ruggiero, Barbato, Martino, Carbone, Sterpone, Tiscione. All.: Pochesci.
APRILIA: Bortolameotti, Di Emma, Esposito, Maola, Cannariato (23’ st Zeccolella), Chiarucci, Cioè, Paruzza, Bosi (36’ st Roversi), Pagliaroli, Montella. A disp.: Frezza. Trincia, Schiumarini, Tomei, Marchetti, Pirazzi. All.: Fattori.
ARBITRO: Cosso di Reggio Calabria (Cucumo-Sifonetti)
RETI: 3’ pt, 3’st Iadaresta (Uf), 4’ st Bosi (A), 40’ st Meloni (Uf), 10’ st Esposito (A, rig.)
NOTE: spettatori 400 circa, bella giornata di sole; al 25’ pt espulso l’ allenatore ospite Fattori ed al 46’ pt il tecnico in seconda Zeppetella (A) per proteste; ammoniti Alleruzzo, Evangelisti (Uf), Montella, Chiarucci (A); recupero 2’ pt, 3’ st.

C.S.