Unicusano Fondi sconfitto a Potenza

Pubblicato il: 01-05-16

L’ Unicusano Fondi viene sconfitto di misura sul campo del Potenza, rimedia l’ ottavo stop stagionale, e deve ancora attendere per avere la piena certezza di approdare ai play off. I rossoblù dovranno infatti cogliere almeno un punto nella partita interna con il Nardò per evitare l’ ipotesi dell’ arrivo a tre con Pomigliano e Manfredonia che scalzerebbe gli stessi fondani dalla quinta piazza; in caso di parità a due con una delle due formazioni, allora i ragazzi di Mariani avrebbero in entrambi i casi il beneficio della qualificazione alla seconda fase.

LA PARTITA
Il Potenza scende in campo convinto e motivato ed al quarto d’ ora trova il vantaggio con Simeri, il centravanti di casa che conclude una rapida azione imbastita su una palla rubata da Bitancourt e poi rifinita da Testardi per il centravanti lucano. Ma passano solo pochi minuti ed i fondani pareggiano grazie a Iadaresta, che si fa trovare pronto alla deviazione bassa in scivolata su un tiro cross di Nohman. La partita è gagliarda, e poco prima della mezz’ ora ecco che viene assegnato un rigore alla squadra di casa, per un fallo di mano di D’Agostino (che sembra posizionato decisamente fuori dall’ area di rigore), in barriera su un calcio di punizione dal limite ad opera di Simeri; dopo numerose proteste, dal dischetto va in rete Testardi. I fondani ripartono subito all’ attacco, e sfiorando nuovamente il pareggio: servizio di Nohman dalla sinistra per D’ Agostino, tiro a colpo sicuro e deviazione con il corpo del difensore Esposito che ha “spento” la forza della sfera. Uno degli ultimi tentativi della prima frazione capita sui piedi di De Martino, la cui conclusione dal limite viene bloccata dal portiere di casa.
Il secondo tempo si apre con i locali ancora pericolosi, ed in una doppia circostanza l’ undici di Marra fa gridare al goal con un duplice salvataggio sulla linea da parte dei difensori tirrenici. Gli universitari esercitano un maggior controllo di palla, esercitando una certa supremazia territoriale, senza però trovare lo spunto giusto; nel finale l’occasione è per Iadaresta, ma la palla termina fuori.

POTENZA-UNICUSANO FONDI 2-1

POTENZA: Di Costanzo, Vacca, Navas, Mautone, Esposito P., Puca, De Stefano (23’ st Vaccaro), Bitancourt, Simeri (40’st Giacinti), Miocchi, Testardi. A disp.: Napoli, Liccardi, Martino, Passon, D’ Imporzano, Esposito M., Tulimieri. All.: Marra.
UN. FONDI: Calandra, Mazzei (Ramceschi), Dinielli, De Martino, Tommaselli, Pepe, Galasso, Catinali (21’ st Alleruzzo), Nohman, D’ Agostino (21’ st Meloni), Iadaresta. A disp.: Saitta, Rinaldi, Antonelli, Pompei, Santangeli, Martino, Ramceschi. All.: Mariani.
ARBITRO: Trischitta di Messina (Principato-Cefariello)
RETI: 15’ pt Simeri (P), 21’ pt Iadaresta (Uf), 29’ pt Testardi (P, rig.)
NOTE: spettatori 700 circa, ammoniti Bitancourt (P), Pepe, D’ Agostino (Uf); recupero 3’ pt, 4’ st.

IL DOPO GARA
MARRA (All. Potenza): Quello che mi dispiace è che nelle ultime settimane non abbiamo mai potuto schierare la formazione migliore e che avevamo in mente da quando sono tornato qui a Potenza. Oggi era importante vincere, ed ora ci presentiamo a Pomigliano con la convinzione di fare l’ ultimo sforzo che ci serve per arrivare alla salvezza; sarà fondamentale non prendere goal.

MARIANI (All.: Unicusano Fondi): Sicuramente il Potenza ha fatto la sua gara ed ha vinto con merito, ma credo che l’ arbitro ci abbia messo del suo. Il rigore del raddoppio era assolutamente inesistente, oltre ad un fallo su un nostro giocatore in occasione della prima rete, ma tutto questo non deve essere un alibi. Come non lo deve essere il fatto che stiamo preparando la finale di Coppa Italia e che rappresenta il nostro obiettivo principale, fermo restando che dobbiamo ancora acquisire la certezza dei play off.
 
 
 

C.S.