Calcio Sezze, intervista al presidente Gaeta

Pubblicato il: 07-09-16

“Una bella affermazione, difficile come si poteva immaginare, ma decisamente incoraggiante”. Denota una certa soddisfazione il presidente del Calcio Sezze Marco Gaeta, che parla dopo il vittorioso esordio dei rossoblu nella sfida casalinga contro il Real Cassino, vinta 2-1 grazie ai sigilli di Coia e Di Trapano: “E’ stata una gara molto intensa, condizionata dal gran caldo. Noi – spiega il presidente del Calcio Sezze – abbiamo iniziato contratti, forse pagando un po’ di tensione accumulata e qualche tossina nelle gambe. Nella ripresa, però, siamo entrati in campo con il piglio giusto, trovando la rete dopo averne sfiorate almeno un paio. Un piccolo momento di appannamento ha permesso agli ospiti, che comunque hanno dimostrato di essere una squadra solida, di pareggiare. Ma a quel punto abbiamo raccolto le forze ed abbiamo trovato la rete del definitivo 2-1 portandoci a casa tre punti importanti. Considerando che si trattava della prima giornata di campionato, qualche assenza importante in campo ed una condizione atletica ovviamente ancora non al top, possiamo ritenerci soddisfatti e augurarci che questa possa essere la prima di tante altre vittorie. Il bel successo è stato condito anche dal rientro in campo in gare ufficiali del nostro “fantasista” Marco Rosella. Ottima notizia per un ragazzo splendido che tornerà molto utile alla nostra causa”. Campo a parte, la giornata di domenica ha vissuto anche momenti intensi con la cerimonia, tra primo e secondo tempo, organizzata dal Calcio Sezze, che ha voluto donare una maglia commemorativa con i nomi di Giacomo, Aura, Angela e Paolo a parenti ed amici della famiglia Dell’Otto, scomparsa sotto le macerie della loro casa di Amatrice la notte del terribile terremoto che ha sconvolto il centro Italia: “Ci è sembrato giusto e doveroso – ha spiegato Marco Gaeta – ricordare la famiglia Dell’Otto. Il programma della prima giornata di campionato era stato pensato in maniera diversa ma, dopo quello che è successo, era importante organizzare, in maniera molto sobria, una cerimonia per testimoniare la vicinanza della società Calcio Sezze a questa sfortunata famiglia. Il pubblico di Sezze – conclude il presidente – ha risposto come tutti speravamo, riempiendo le tribune dello stadio Tasciotti ed aiutando, con l’acquisto del biglietto a 5 euro, chi sta soffrendo in questi momenti. Dalla nostra biglietteria sono stati staccati circa 200 tagliandi ed abbiamo raggiunto la quota di 1.000 euro che devolveremo in beneficienza. Grazie ancora a tutti per la partecipazione”.

 

C.S.