Coppa Italia Promozione, pari tra il Sezze e Sermoneta

Pubblicato il: 02-02-17

SEZZE – Termina con il punteggio di 1-1 l’atteso derby lepino valido per l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia Promozione. Un risultato che tiene aperte le possibilità per i rossoblu di passare il turno, ma che rammarica allo stesso tempo per le circostanze che lo hanno generato, con una gestione arbitrale quantomeno dubbia. In avvio Pernarella deve fare a meno degli squalificati Di Girolamo e Lucarini, oltre che dell’infortunato Miccinilli. In compenso i rossoblu ritrovano a centrocampo Cece, mentre il reparto offensivo è affidato al terzetto formato da Pellerani, Ferrara e Coia. In avvio partono meglio gli ospiti e al 3’ Onorato spaventa la retroguardia rossoblu facendosi trovare pronto sulla punizione di Torri, ma la palla termina alta. Al 27’ ci prova Caputi dal limite su corto rinvio della difesa rossoblu, ma alza troppo la mira. Sezze non riesce a trovare il bandolo della matassa, pur non correndo grossi rischi fino al 40’ quando Ceccarelli, forse partito in posizione di fuorigioco, si invola, entra in area e batte di destro colpendo la parte alta della traversa. Nella ripresa i rossoblu entrano con il piglio giusto e al 10’ Coia sblocca la gara: sul lancio millimetrico di Rogato il bomber attende l’uscita di Minutilli e lo batte con un preciso pallonetto di sinistro. Al 14’ Torri in contropiede dopo un rimpallo a centrocampo arriva in area e calcia trovando pronto Stefanini. Il Sermoneta reagisce e tra il 16’ e il 18’ si fa due volte pericolosa dalle parti di Stefanini, ma né Torri né Caputi riescono a trovare il bersaglio grosso. La gara prende un’altra piega al 19’ quando Di Trapano tocca Onorato che cade in area, costringendo il direttore di gara ad assegnare il penalty e a mostrare il secondo giallo della partita al capitano rossoblu. Dal dischetto lo stesso Onorato spiazza Stefanini e regala il pareggio ai suoi. La gara diventa più cattiva e l’arbitro fatica a controllare il tutto. Al 42’, infine, arriva il rosso diretto per Pellerani, reo di aver commesso un fallo da dietro. Termina senza ulteriori sussulti, con Sezze che in nove cerca di difendere almeno il pareggio, con la speranza tra quindici giorni di ribaltare il pronostico al comunale di Norma.

CALCIO SEZZE – SERMONETA 1-1
SEZZE
: Stefanini, Damiani, De Santis, Martelletta, Rogato, Di Trapano, Rosella, Cece, Coia, Pellerani, Ferrara (15’ st Ciarmatore A.). A disp.: Ciarmatore F., Ceci, Baklouti, Di Giorgi, Malandrucolo, Reali. All.: Pernarella
SERMONETA: Minutilli, Gasbarra M., Trapani (4’ st Tosto), Caputi (29’ st Gesmundo), Manni, Celli, Onorato, Cosimi, Ciccarelli, Torri (26’ st Pisano), Valente. A disp.: Pintore, Iannella, Gasbarra P., Nicolan. All.: Gesmundo
ARBITRO: Figliomeni di Roma 2
Assistenti: Bianchini e Milazzo di Frosinone
MARCATORI: 10’ st Coia, 22’ st Onorato.  
NOTE: Espulsi: 19’ st Di Trapano per doppia ammonizione, 42’ st Pellerani per gioco violento,
Ammoniti: Celli, Di Trapano, Pellerani, Cosimi, Coia, Caputi, Gasbarra M.. Recupero: pt: 2’; st: 5’.

 

C.S.