Calcio Juniores Caporuscio, Unicusano Fondi e S Michele e Donato in finalissima

Pubblicato il: 25-05-17

Le semifinali del “Memorial Riccardo Caporuscio” hanno emesso il loro verdetto: saranno l’Unicusano Fondi e il San Michele e Donato a contendersi l’undicesimo titolo del torneo juniores di Pontinia. L’appuntamento è fissato per le 20.30 di domani, venerdì 26 maggio, al Comunale Caporuscio. Sarà una grande giornata di calcio giovanile, introdotta dalla rassegna dedicata alla categoria Pulcini. Alle 15.30, infatti, scenderanno in campo per un quadrangolare tutto da gustare le squadre di Pontinia, Samagor, Faiti 2004 e Antonio Palluzzi. La kermesse dei più piccoli, giunta alla nona edizione, avrà per protagonisti i nati nel 2006, impegnati in sfide 7 contro 7 (da 20 minuti ciascuna) su un terreno di gioco di dimensioni ridotte. Poi sarà la volta dei più grandi, capaci di richiamare tanta gente sugli spalti del “Caporuscio” nelle partite precedenti. Dopo il triplice fischio, infine, una “pirotecnica” cerimonia di premiazione con riconoscimenti per tutti i protagonisti. Il tutto nel ricordo di Riccardo e delle sue corse sul campo di gioco.

LE SEMIFINALI

Davanti ad una cornice di pubblico da fare invidia alle più prestigiose ribalte, i padroni di casa del Pontinia hanno cercato di bissare la sontuosa prova offerta al debutto contro il Palluzzi provando a centrare l’impresa al cospetto dei quotatissimi fondani. Le battute iniziali del match sono state caratterizzate da un fortuito scontro di gioco, con momenti di apprensione in campo e sugli spalti: Nogarotto, difensore dell’Unicusano, è entrato in collisione con il proprio portiere cadendo a terra e perdendo i sensi per alcuni istanti. L’immediato intervento del personale medico e degli organizzatori ha subito tranquillizzato tutti: il ragazzo è stato trasferito in ambulanza al Goretti per accertamenti, le sue condizioni non hanno destato alcuna preoccupazione. Il Fondi ha pagato a caro prezzo l’episodio, visto che mister Parisella è stato costretto a sostituire anche il portiere per una forte contusione al ginocchio. I rossoblù si sono comunque riorganizzati in pochi minuti, prendendo subito in mano le redini del gioco. Alla mezzora, dopo un tentativo di testa finito di poco al lato, Pascarella ha legittimato la superiorità fondana scaricando in rete un passaggio filtrante di Lanna. La squadra del presidente Ciarlone ha continuato a premere e al 35’ ha raddoppiato, grazie ad una splendida punizione battuta da Pignetti con palla indirizzata sotto la traversa. In seguito il bomber Ortolani ha arrotondato il punteggio allo scadere della prima frazione, insaccando di testa sugli sviluppi di un corner e candidandosi a pieno titolo al trono di capocannoniere con il suo quinto sigillo personale. Nella ripresa un Pontinia incapace di reagire ha continuato a soffrire davanti alle sortite dell’undici di Parisella, parso nettamente superiore sul profilo tecnico e agonistico. La supremazia rossoblu si è concretizzata con altre due marcature, ad opera di Giorgi e Landolfi. Solo a quel punto i padroni di casa hanno avuto un sussulto e sono riusciti a siglare il gol della bandiera grazie ad una pregevole azione personale di Alessio Bottoni. Nel finale, comunque, il Fondi ha ristabilito le distanze con un nuovo guizzo di Pascarella. Al 90’ la squadra di Sugamosto avrebbe potuto raddoppiare con un calcio di rigore ma Falcone, migliore in campo contro il Palluzzi, si è fatto parare il penalty da Testa.

Nella seconda semifinale si sono affrontati i campioni in carica dell’Aprilia, vincente nel quarto di finale con il Terracina, e il San Michele e Donato, giustiziere dell’Itri.  La gara, pur molto equilibrata e combattuta, ha prodotto poche emozioni, con le difese che hanno sempre avuto la meglio sui rispettivi attacchi. La sensazione è stata che la squadra del presidente Rinaldi esprimesse maggiore convinzione e cattiveria agonistica. Grandi occasioni, però, non ce ne sono state, tanto che il primo tempo si è concluso a reti bianche. L’equilibrio ha caratterizzato anche l’avvio di ripresa, con i borghigiani comunque più incisivi in fase offensiva. Alla metà del secondo tempo proprio il San Michele e Donato ha sbloccato il punteggio con Bonetti, imbeccato al limite dell’area da un preciso assist di Ceti e a segno con un gran tiro spedito sotto l’incrocio. Le rondinelle hanno subito reagito, riuscendo a pareggiare a pochi minuti dal 90esimo grazie ad una punizione vincente di Cataldo, abile a scavalcare la barriera e a battere Ricci. I borghigiani hanno replicato con un’occasione allo scadere ma Mariangeli ha limitato i danni. Si è passati quindi alla lotteria dei calci di rigore: all’errore dell’apriliano Monturanesi ha fatto seguito il nulla di fatto di Mason e di Gasbarra. Ha deciso il match il quinto penalty, calciato da Ceti con un beffardo cucchiaio. Per il San Michele e Donato è stato il lasciapassare per la finale, centrata alla prima partecipazione al “Caporuscio”. Ora la finalissima, da disputare davanti alla consueta, splendida cornice di pubblico.

PONTINIA – UNICUSANO FONDI 1-6

PONTINIA: Cerocchi, Bottoni M., Mancini, Bottoni A., Bernazza, Mardegan, Proietti, Ragni, Vitiello, Palmieri, Falcone. A disposizione: Negri, Fontana, Venditti, Bernazza Luca, Giordano, Stamegna. Allenatore: Sugamosto

UNICUSANO FONDI:  Testa, Ferazzoli, Pernarella, Di Lanna, Gnignera, Nogarotto S., Landolfi, Pignetti, Ortolani, Giorgi, Pascarella. A disposizione: Bartolelli, Tassini, Cullhaj, Parisella D., Bartolomeo, Nogarotto A., Parisella A. Allenatore: Parisella

Arbitro: Capponi della sezione Aia di Latina. Assistenti Ferati e Almanza

Marcatori: Pascarella (2), Pignetti, Ortonalni, Giorgi, Landolfi, Bottoni A

San Michele San DonatoAPRILIA - SS.MICHELE E DONATO 5-4 dcr (1-1)

APRILIA: Mariangeli, Tosi, Caradonna, eboh, Cianca, Cataldo, Sacchetti, Pelliccione, Fusco, Ambrosino. A disposizione: Lorello, Gasbarra, Franceschi, Lupi, Rallo, Giurelli, Monterubbianesi. Allenatore Salvatore
S.S.MICHELE E DONATO: Ricci, Di Tullio, Agostini, Di Maggio, Cordi, Sorega, Bonetti, Mason, Tintari, Ceti, Tornesi. A disposizione: Mazzi, Improta, cipriano, Subiaco, Rinaldi, rinaldi R., Neri. Allenatore Pacini
Arbitro: Miele della sezione Aia di Latina. Assistenti Caputo e Fontana
Marcatori: Bonetti, Cataldo
 

 

C.S.