Intervista al presidente Avv. Gianluca La Starza, nel dopo Augusta

Pubblicato il: 07-10-12

Presidente, davvero non poteva sperare un inizio di  campionato migliore.
“Si è vero, è stata una giornata indimenticabile, l'esordio in serie A con una vittoria rotonda, davanti al nostro pubblico che ha risposto alla grande”.
Qualcuno l'ha accusata nel dopo partita di aver rilasciato delle dichiarazioni spavalde e presuntuose mancando di rispetto all'Augusta.
“Non credo di aver mancato di rispetto all'Augusta e se questa è l'impressione che ho dato chiedo scusa, ho solo detto che abbiamo giocato una grande partita e che sinceramente mi aspettavo di più dalla squadra  siciliana, ma questa non deve essere interpretata come un voler sminuire la forza dell'avversario che sono sicuro è di assoluto valore, conosco abbastanza il loro allenatore Giampaolo, che stimo e mi è tra l'altro molto simpatico, e sono sicuro che faranno un ottimo campionato, ma credo di non aver detto niente di falso se sabato al Palabianchini l'Augusta si sia trovata a tratti in grosse difficoltà di fronte forse alla nostra giornata di grazia”
Presidente se il buon giorno si vede dal mattino, le premesse per questo campionato sono di buon auspicio ?
“Ripeto a giudicare dalla partita di ieri, considerando che l'Augusta  a detta di molti è stata giudicata una delle tre o quattro squadre deputate a vincere il campionato e considerato  comunque che ha una rosa molto importante, il futuro mi lascia ben sperare, ma è pur sempre una singola partita ed il campionato è appena iniziato, quindi è bene che dimentichiamo in fretta questo risultato e torniamo ad essere umili e determinati come  è nel nostro dna e come  siamo  sempre stati”
Vuole spendere qualche parola per un giocatore in particolare?
“Premesso che questa vittoria nasce da ogni goccia di sudore versata a partire dal primo giorno della preparazione e che ogni singolo giocatore, anche chi non era ieri in rosa, ha contribuito alla vittoria di sabato, voglio spendere due parole per Bruno Lazarini. La sua è stata una prestazione di valore assoluto, ho sempre pensato che è un giocatore di un'altra categoria, so il brutto momento che sta vivendo, gli chiedo solo di stringere i denti e noi come società, in primis il sottoscritto, faremo di tutto per aiutarlo a superare i problemi che sta vivendo. Ho scommesso su di lui quando in molti, dopo il suo infortunio, avevano smesso di credere nelle sue potenzialità, il sottoscritto ha voluto guardare oltre e lui sta ripagando tutta la fiducia che ho riposto in lui”.
Presidente almeno un piccolo commento per il favoloso goal di Maina.
“Lucas non smette mai di stupirci, il goal di sabato è l'ennesima dimostrazione della bellezza di questo sport, peccato per chi era a casa e non lo ha potuto vedere dal vivo”.
I nuovi arrivati?
“Lara ha dimostrato di essere davvere un gran bel giocatore e forse il vero erede di Marcelo Gimenez, anche per caratteristiche agonistiche e tattiche, Stazzone l'acquisto giusto, quello che serviva a questa squadra, un lottatore a volte superbo”.
Cosa vuole dire invece al mister Angelini .
“Niente di più di quello che non gli ho già detto da quando è arrivato, ovvero che credo molto in lui, nelle sue qualità di allenatore e come persona. Sono convinto che è l'allenatore giusto per noi per questo nuovo percorso che stiamo iniziando, con il tempo imparerà ancor di più che questo è un gruppo per certi versi unico. Se come già credo è riuscito ad entrare nella loro testa e riuscirà a rimanerci, tirerà fuori da loro il massimo. Quello che ogni anno mi stupisce sempre di più è proprio la magia che si riesce a creare nello spogliatoio nonostante ogni anno ci siano dei cambiamenti, ma il merito di questa società è forse proprio quello di stare attenta a certi equilibri inserendo le persone giuste prima ancora dei calciatori giusti”.
 

Comunicato Stampa