La Rapidoo Latina Calcio a 5 batte il Cus Chieti

Pubblicato il: 20-10-12

Sette punti in tre partite sono davvero tanta cosa. A maggior se a realizzarli è una neopromossa in A2 come la Rapidoo Latina Calcio, che nonostante le assenze di due pedine fondamentali come Stazzone, impegnato con la propria Nazionale argentina in vista dei mondiali di Shanghai e Lazarini, tornato in Brasile per curare il problema al ginocchio, questa sera, sabato 20 ottobre, ha davvero fatto un sol boccone del Cus Chieti, dimostrando di essere una squadra davvero molto unita e compratta, ma soprattutto in grado di sopperire al meglio ad assenze di rilievo: 8-4 il risultato finale e secondo posto in classifica alle spalle del solo Futsal Potenza a punteggio pieno e in coabitazione con Napoli Futsal Santa Maria ed Lc Poxer X Martina.
La gara. Angelini manda in campo Corbucci, Avellino, Terenzi, Lara e Maina, mentre Palladoro risponde con Laurieri, Palusci, Cornacchia, Di Nuzio, Erik Da Silva. Non passano nemmeno due primi che Maina trova Terenzi davanti alla porta ma Laurieri, aiutato da Palusci, è bravo a intervenire in tuffo e a sventare la minaccia. I nerazzurri premono ma gli abruzzesi stanno bene attenti a non lasciare spazi, così ci vuole un tiro di Terenzi, fuori di un soffio, per scaldare il pubblico del PalaBianchini. Al 4’ ci pensa Maina a sbloccare il risultato con una rasoiata dalla distanza che sorprende Laurieri. Qui Palladoro getta nella mischia D’Alessandro per Da Silva ma è sempre la Rapidoo a dettare tempi e ritmi di gioco. Al 7’ Rosati invita Maina alla conclusione sotto porta ma il suo tentativo di pallonetto non va a buon fine. Trenta secondi dopo è Corbucci a respingere una punizione violenta di Cornacchia. Gli ospiti cercano di giocare a viso aperto e questo consente ai padroni di casa di trovare qualche spiraglio per le incursioni di Lara e Rosati. Al 10’ Palusci, a tu per tu con Corbucci, si divora un’occasione d’oro ma un minuto più tardi è Laurieri ad uscire a valanga su Avellino e l’arbitro non può che assegnare il rigore per i nerazzurri che Maina trasforma insaccando sotto il set: 2-0. Al 13’ arriva anche il terzo gol grazie a Lara che fulmina Laurieri con un destro imprendibile da fuori area. Al 16’, poi, Maina invita al tiro Natalizia che non si fa pregare per mettere dentro il 4-0 da posizione centrale. Al 18’ la Rapidoo fa cinquina al termine di un’azione corale, partita da Maina e Bacoli, che De Santis capitalizza spiazzando Laurieri.
La ripresa si apre con Leombroni al posto di Laurieri nelle file abruzzesi e con Maina subito pericoloso (palo per lui). La Rapidoo pressa a tutto campo ma al 4’ è Cornacchia a sparare un rasoterra che Corbucci sventa proprio sulla linea di porta. All’8’, però, il Cus Chieti accorcia le distanze con Da Silva che al termine di un’incursione centrale supera Corbucci: 5-1. Il Cus Chieti continua a spingere ma i nerazzurri concedono poco o nulla agli ospiti. Tranne al 13’, quando Palusci fa tutto da solo e supera Corbucci per il 5-2 con un piatto angolato. La risposta della Rapidoo? Arriva con un’azione incredibile di Lara che al 16’ si libera di diversi avversari come fossero birilli e poi mette a sedere il portiere per il 6-2. Dopo appena un minuto è ancora Lara a infilare in diagonale per il 7-2. Poi pasticcia Natalizia e Da Silva non ha problemi a insaccare il 7-3. A due minuti dal termine c’è gloria anche per Cristofoli che sigla il 7-4 e ancora per Da Silva che risponde subito dopo con l’8-4 finale.
Bene così – dice al termine Marco Angelini perché queste sono le partite più insidiose. Il nostro primo tempo, però, è stato perfetto e questo mi ha consentito, nella ripresa, di far ruotare tutti i ragazzi. Ragazzi ai quali faccio un plauso per l’ottima prova e per la determinazione che ci hanno messo. Peccato solo per un arbitraggio che non ha fatto stare tranquilli né noi e né loro”.


RAPIDOO LATINA CALCIO A 5-CUS CHIETI 8-4 (Primo Tempo: 5-0)
Rapidoo Latina Calcio a 5: Corbucci, Avellino, Terenzi, Lara, Maina, Chinchio, Natalizia, Rosati, Angeletti, De Santis, Bacoli, Cristofoli. All: Angelini.
Cus Chieti: Laurieri, Cornacchia, Palusci, Eric, Di Muzio, Leombruni, Ladisa, Della Matrice, Fascioli, Cesaroni, D’Alessandro. All: Di Marco.
Arbitri: Raimondi di Battipaglia, Pezzuto di Lecce. Cronometrista: Di Stefano di Albano Laziale.
Marcatori: 4’ e 08” pt Maina, 10’ e 49” Maina (rig.), 12’ e 24” Lara, 15’ e 14” Natalizia, 16’ e 30” De Santis, 7’ e 35”st Eric, 12’ e 10” Palusci, 13’ e 02” Lara, 13’ e 48” Lara, 13’ e 57” Eric, 17’ e 18” Cristofoli, 17’ e 35” Eric
Note: ammoniti a 9’ e 49”pt Natalizia, 10’ e 49” Ladisa, 14’ e 22” Avellino, 6’ e 40” st Terenzi,  14’ e 18” Della Matrice
 

Comunicato Stampa