Rapidoo, lo sfogo del presidente La Starza

Pubblicato il: 20-12-12

Presidente vuole ritornare sulla partita di ieri contro il Loreto Aprutino ?
Questo è il mio quarto anno di presidenza, ne ho visti tanti di arbitraggi scadenti, ma mai come mercoledì si è toccato il fondo, non potevo credere ai miei occhi, in particolare uno dei due arbitri,  mi riferisco a quello che dirigeva la gara nel lato opposto alle panchine, ha letteralmente invertito decine di  punizioni, mostrando un accanimento contro di noi ed una chirurgia  da far pensare”.
Da far pensare a cosa presidente?
Alla malafede o alla incapacità più assoluta  e al fatto che il sistema arbitrale vada seriamente rivisitato, non si può permettere che un arbitro goda di una immunità assoluta, per fortuna ci sono stati molti direttori di gara all'altezza, ma in tanti altri casi no. Vede quando in uno sport che sta assumendo dimensioni importanti come il futsal, vengono a mancare delle trasmissioni televisive a livello nazionale importanti o delle commissioni che esaminino e mettano a nudo la direzione di  gara degli arbitri, permettiamo che una categoria possa fare il bello e cattivo, condizionando l'andamento di un match e falsificare un intero campionato. Per carità qui nessuno chiede la perfezione, gli errori arbitrali è normale che ci siano, ma il livello è troppo scadente e se vogliamo far crescere il movimento è ora che si faccia qualcosa, non ultimo prendendo provvedimenti disciplinari seri nei confronti di chi sbaglia”.
Presidente lei è consapevole che così facendo non si attirerà le simpatie della categoria arbitrale ?
Ne sono perfettamente consapevole ma non posso più stare a guardare e fare finta di niente, credo che se si organizzassero delle trasmissioni con le moviole delle partite di calcio a 5 capireste che quello che sto dicendo è più che motivato, deve salire il livello della classe arbitrale, oppure affogheremo nella nostra stessa piscina. Un ultima cosa, se vogliamo far crescere questo sport, è indispensabile che chi vuole partecipare almeno ai campionati più importanti come la serie A2 e A1, sia dotato di impianti con una capienza minima , non è pensabile che ci siano strutture come Loreto che hanno due file di tribune con a mala pena duecento posti a sedere, mercoledì per vedere la partita sono stato costretto a fare capolino per tutta la gara tra le teste del pubblico presente, lasciamo stare, quale piattaforma televisiva può essere interessata ad accaparrarsi i diritti televisivi di uno sport che si disputa dentro le palestre?”
Presidente si aspetta una squalifica per le sue dichiarazioni ?
Non si può e non si deve mai avere paura di dire la verità, se la mia squadra avesse vinto una gara dopo una direzione di gara come quella di ieri avrei provato vergogna e questo ho gridato con tutte le mie forze all'arbitro, è stato vergognoso, ho visto tifosi del Loreto affianco a me rimanere stupiti quanto me di fronte ad un arbitraggio a senso unico, bisogna avere il coraggio di gridarlo, in questi quattro anni di mia presidenza non ho visto molti miei colleghi farlo e non credo perchè non abbiano visto in chissà quante occasioni quello che ho visto io, ma credo che sia ora che tutti insieme ci facciamo sentire ed alziamo la voce, a breve ci saranno le elezioni del presidente della divisione calcio a 5, io personalmente voglio sentire parlare di programmi seri che abbiano la forza di portare un cambiamento, in caso contrario non avrò più interesse a proseguire in questo mondo”.
Quali sono le sue proposte ?
Per esempio obbligare tutte le squadre dei massimi campionati a confezionare un video della partita con tutte le azioni e decisioni dubbie degli arbitri che venga spedito alla federazione e poi esaminato da una commissione settimanalmente, ovviamente la squadra ospite dovra essere dotata del video integrale della gara per selezionare anch'essa le azioni che crede“.
Non si rischia così di fare una inquisizione?
“È forse meglio quello che succede adesso ? La classe arbitrale è lasciata completamente libera di fare e disfare, penso che in ogni sport che si rispetti le figure dei direttori di gara sono fondamentali ed hanno un potere in mano incredibile inutile nasconderlo, mercoledì contro il Loreto ne è stata la prova, deve esserci un controllo serio. I signori che hanno arbitrato la gara di mercoledì Loreto – Latina, se nessuno li giudica e fa capire loro che non possono permettersi di condurre una gara nel modo in cui hanno fatto contro di noi , già da sabato saranno su un altro campo a combinare guai. Nel calcio ad esempio questo non succede, quando un arbitro commette un solo errore grave viene messo a riposo o retrocesso ad arbitrare in una categoria inferiore, qui non si sa perchè questo non succede e non mi si dica il contrario”.
Ritornando invece alle strutture e ai campi di gioco ?
E' un problema serio, bisogna avere il coraggio di portare un cambiamento netto, ci sono troppe strutture ridicole per ospitare campionati di massima serie, o poniamo una regola di capienza minima, con obbligo di postazioni per i giornalisti ma soprattutto con postazioni adeguate per le troupe  televisive oppure saremo costretti prima o poi a morire tutti , ne è la prova che le società mediamente durano tre o quattro anni, poi o spariscono o fanno fusioni pirotecniche, non possiamo continuare a vivere solo ed unicamente di sponsorizzazioni o di sacrifici personali dei presidenti soprattutto in un periodo di recessione come quello attuale, la prospettiva futura dovrà essere quella dei diritti televisivi coinvolgendo un grande sponsor come è oggi la Tim per la serie A di calcio, so perfettamente che non è facile ma se non partiamo dalla base riformando le regole sui palazzetti è tutto inutile.
Avete visto il mondiale di calcio a 5 in quale struttura è stato disputato e quale fascino aveva vedere le partite? Ovvio che in Italia non esistono molte strutture come quella, ma il principio, se vogliamo attirare gli interessi di sponsor di livello assoluto deve essere questo, obbligando, se necessario, le squadre ad emigrare nei comuni limitrofi ma non permettere più di giocare partite nelle palestre o nei palloni tensostatici, ieri per l'ennesima volta mi sono vergognato, avessi portato con me qualche imprenditore per invogliarlo ad entrare in questo mondo secondo lei cosa mi avrebbe risposto o che impressione ne avrebbe tratto? Il web è stato il mio cavallo di battaglia per cercare di compensare questa negatività a livello di comunicazione televisiva e dare quindi la massima visibilità ai miei sponsor ma da solo non basta, uno sport che si rispetti deve avere una piattaforma televisiva che proietti tutte le gare almeno del campionato di serie A1 e A2 e con tutto il rispetto non può essere Rai sport che ha uno share vicino allo zero e che manda in onda ad orari improbabili una sola gara del campionato di serie A1”.

Di seguito riportiamo in maniera integrale il comunicato che l'Asd Rapidoo Latina calcio a 5 ha inoltrato al Presidente Tonelli chiedendo spiegazioni e provvedimenti urgenti.
“A.s.d Latina calcio a 5 nella persona del presidente avvocato Gianluca La Starza , in seguito ai gravissimi errori arbitrali commessi a senso unico nella partita Loreto Aprutino - Rapidoo Latina calcio a 5 del 19/12/2012, chiede che venga aperta una indagine federale con acquisizione del filmato della partita sopra indicata, al fine di verificare la fondatezza delle proprie rimostranze. In modo particolare si chiede  venga analizzata la direzione di gara dell'arbitro posizionato nel lato opposto alle panchine, che ha manifestamente condizionato l'esito della gara con una serie infinita di decisioni assurde. Poiché tali fatti minano gravemente la credibilità di questo sport e della federazione stessa, mortificando i notevoli sacrifici dei presidenti come il sottoscritto, si chiede che vengano adottati provvedimenti disciplinari seri e concreti nei confronti di quegli arbitri che , come nel caso in questione, si dimostrino incapaci nel dirigere una gara con professionalità e diligenza. Nell'interesse di di tutto il movimento  del futsal e per non rendersi complici di tali comportamenti è  Suo preciso obbligo  vigilare,  punendo con sospensioni o retrocessioni di categoria, quegli arbitri che si dimostrino non all'altezza”.

Comunicato Stampa