Real Podgora Indomita Anzio 8 4

Pubblicato il: 13-01-13

 Pioggia di gol in un incontro che, come pronosticato, è stato vinto dal Real Podgora dando continuità così alla serie positiva che da qualche giornata a questa parte sta caratterizzando il cammino dei biancoblù. Il quintultimo posto dell’Indomita Anzio, avversari di turno, parlava già da sé, tanto che la formazione di casa non ha avuto nessun problema a prevalere sugli avversari nella terzultima giornata del girone di andata del campionato di serie D. Giusto una prima fase di studio, durata più del previsto, ma poi è stata una sfida tutta in discesa, tranne l’avvio del secondo tempo che ha regalato una brutta sorpresa ai padroni di casa, ma è durato il tempo di una doccia fredda. Ma andiamo per ordine, partendo dalla doppietta che ha visto protagonista Matteo Piovesan al 19esimo e 60 secondi dopo, alla quale si aggiungeva la terza rete casalinga firmata da Lucio Paolucci sull’overtime che mandava tutti nello spogliatoio con un secco 3 - 0. E’ stato però nell’avvio di ripresa che il Real Podgora si è fatto trovare impreparato, tanto che con Menghini prima e Petrianni dopo, l’Indomita Anzio riusciva in un batter d’occhio a pareggiare i conti: 3 - 3 ad appena cinque minuti dall’inizio del secondo tempo. Un boccone troppo amaro da mandare giù, ed infatti ripresosi da quel momentaneo letargo, il Real Podgora reinseriva la marcia in più e non ce n’era più per nessuno dando vita ad una serie di reti scadenzate a partire dalla doppietta di Paolucci al 40esimo, emulato da Piovesan al 42esimo che siglava la sua tripletta, quindi capitan Mameli al 43esimo, per finire la doppia ciliegina sulla torta di Simone Mozzato al 52esimo e al 58esimo, con le quali mettevano al sicuro il bottino pieno della sfida: 8 - 4 il risultato finale, e altri tre punti utili per scalare la classifica.

“Se non ci fosse stata quella brutta sorpresa dell’Anzio ad inizio secondo tempo direi che abbiamo giocato un incontro perfetto - ha detto a fine gara Simone Altobello, uno dei giocatori più costanti del Real Podgora -. Gli avversari hanno cercato più volte di fare leva sull’aspetto psicologico, mettendoci in difficoltà, visto che su quello tecnico non avevano mezzi per contrastarci: gioco duro, al limite del legale, qualche volta qualcuno di noi c’è cascato, ma sporadiche occasioni. Alla fine è prevalsa la nostra lucidità e la nostra maggiore compattezza, ed infatti il risultato finale parla chiaro. Ora ci attendono due incontri abbastanza importanti prima del giro di boa, soprattutto l’ultimo: andremo sabato in trasferta contro le Falasche, e poi nuovamente in casa con l’Eagle Aprilia, sono sei punti che non ci devono assolutamente sfuggire di mano”.


REAL PODGORA - INDOMITA ANZIO 8 - 4 (pt 3 - 0)
Real Podgora: Palmigiani, Bonfanti, Mameli, Altobello, Cesaro, Perin, Ferreri, Paolucci, Piovesan, Mozzato, Manocchio, Corato. All Paccassoni
Indomita Anzio: Querini, Carranti, Tempera, Moreschini, Petrianni D., Pareschi, Menghini, Magliozzi, Maleschini, Petrianni M., Eliseo. All. Sabbatini.
Arbitro: Cristian Juliani di Roma 2
Marcatori: Piovesan (19’ - 20’ - 42’), Paolucci (31’ - 40’), Menghini (32’ - 34’),  Petrianni D. (35’ - 47’), Mameli (43’), Mozzato (52’ - 58’).
Note: esplulsione per somma di ammonizioni Petrianni M.

Comunicato Stampa