Ferentino. l'Amministrazione in difesa del presidio ospedaliero

Pubblicato il:19-08-15

FERENTINO (FR) - "L’amministrazione comunale è in piena sintonia con le esigenze della collettività che rappresenta, e intende adoperarsi di concerto con comitati spontanei, associazioni e di cittadini sui problemi del locale presidio ospedaliero - ha spiegato l'assessore alla sanità Franco Martini-  Appare sotto gli  occhi di tutti che i servizi erogati a Ferentino sono sempre più ridotti e sono inadeguati alle necessità dei pazienti e alle loro esigenze sanitarie. La conseguenza delle lamentele dei cittadini, costretti a indirizzarsi verso le strutture romane o private, delle lunghe liste di attesa con tempi biblici per esami diagnostici, dei pronto-soccorso sempre più intasati nei pochi ospedali rimasti, richiede azioni concrete e risposte adeguate. A tale proposito, riteniamo doveroso come amministratori non solo raccogliere le istanze dei cittadini, utenti e pazienti, ma di concerto e in sinergia adoperarci e richiedere a breve un incontro con la Direzione Generale dell’ASL di Frosinone, perché si possa arrivare a definire un programma d’interventi, dalle cose più semplici, per garantire un minimo di efficacia ai servizi e in quale modo e in quali tempi definire le esigenze più importanti per la comunità. Quale delegato alla sanità, mi corre l’obbligo di chiedere di aprire da subito una discussione sulla realizzazione a Ferentino della Casa della Salute e sulle sue modalità, decretata dal presidente onorevole Zingaretti, nell’ottobre del 2013 e indicata nell’Atto Aziendale da realizzare nell’imminente anno 2016. Attendiamo con pazienza e lavoreremo per il succitato progetto, ma riteniamo che occorra un deciso cambio di rotta, perché i problemi sanitari vanno anteposti a qualsiasi altro interesse."

Francesco Paris



lapp Latina Calcio