Latina 70esimo Stormo, consegnati i distintivi di Pilota di aeroplano

Pubblicato il:12-05-16

Mercoledì 11 maggio si è svolta presso l’hangar dell’Aeroporto “Enrico Comani”, sede del 70° Stormo, la cerimonia di “graduation” dei primi corsi di pilotaggio 2016, presieduta dal Comandante Colonnello Gianluca Gaetano Piccolomini, durante la quale sono stati consegnati i distintivi di Pilota d’aeroplano a 8 piloti di elicottero dell’Esercito Italiano, dieci cadetti della Kuwait Air Force e, per la prima volta nella storia del Reparto, a due cadetti della Royal Netherland Air Force.
Presenti alla cerimonia il Prefetto di Latina dott. Pierluigi Faloni, il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito Italiano Generale di Divisione Antonio Bettelli, l’Addetto militare presso l’Ambasciata del Kuwait a Roma Colonnello Awadh Bashar, alcuni rappresentanti dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e altre Autorità civili e militari della Provincia di Latina.
Momento particolarmente toccante, a margine della cerimonia, è stata la consegna ai familiari del Maresciallo di 1^ Classe Franco Rizzi, motorista del 70° Stormo deceduto il 24 settembre del 1992, del primo esemplare del “Libretto Caratteristico dei Voli” pervenuto “con preghiera di consegnarlo agli eredi” dal Comando Aeronautica Militare di Roma, in ossequio alla direttiva sulle “Norme sull’esercizio del Volo”.
Nel corso della cerimonia sono stati proiettati emozionanti filmati riguardanti la storia del Reparto e delle attività  svolte dai corsisti
In un suo intervento, il Col. Piccolomini ha affermato “oggi siamo qui a celebrare un momento topico della vita istituzionale di tre Paesi, di cui stranieri, Kuwait e Olanda. Questo è il successo di un sistema nella sua interezza, questo è un indubbio successo per l’Italia, non ultimo, per i nostri partner internazionali” ha poi proseguito il Col. Piccolomininuovi Paesi stranieri sono in procinto di accedere ai corsi di volo, tutto ciò allargherà in maniera sinergica le ambizioni e i task assegnati al Reparto ”.
Durante il suo intervento il Prefetto di Latina, dott. Pierluigi Faloni, rivolgendosi al Comandante ha affermato “aver reso pubblico un momento interno del Reparto è una grande opportunità. Il suo esempio può essere determinante per le giovani leve. Più volte, le competenze messe in campo dall’Aeronautica hanno svolto un ruolo di primo piano, contribuendo alla sicurezza del territorio…” infine, l’autorità ha concluso “Oggi avete dimostrato che i valori quali disciplina, etica, passione, orgoglio, senso di appartenenza e competenza, che giornalmente mettete in campo, sono esemplari e danno lustro al nostro Paese, con rispetto ai nostri ospiti internazionali, mi sento di dire: viva l’Italia!”.
Le Scuole di Volo dell’Aeronautica militare, impegnate in un complesso processo di crescita e ammodernamento, forniscono un’offerta addestrativa di assoluta qualità e competenza, tale da rappresentare un punto di riferimento nella formazione al volo nel contesto internazionale.
Ad oggi, la Scuola di volo di Latina ha rilasciato oltre 12.000 brevetti di pilotaggio, collezionando un totale di 465.000 ore di volo, effettuate sui seguenti velivoli: Douglas C-47 Dakota, Beechcraft C45, Piaggio P.166M, Piaggio P.148, SIAI Marchetti SF260AM, Cessna L.19, Dornier 228, Piaggio P.68, Piaggio P.166 DL3, Alenia Aermacchi SF260EA, Alenia Aermacchi S.208 e Piaggio P.166 DP1.

 

C.S.



lapp Latina Calcio