70esimo Stormo Latina, cambio di comando del 207esimo Gruppo Volo

Pubblicato il:03-06-16

Mercoledì 1° giugno 2016 si è svolto presso l’hangar dell’Aeroporto “Comani” il cambio di comando del 207° Gruppo Volo tra il Ten. Col. Pilota Giuseppe Urbano, comandante subentrante, ed il Ten. Col. Pilota Corrado Ferranti, uscente, alla presenza del comandante il 70° Stormo Col. Pilota Gianluca Gaetano Piccolomini. La cerimonia è avvenuta in concomitanza alla partenza del 313° Gruppo Pattuglia Acrobatica Nazionale, schierato presso il Reparto dal 27 maggio per la manifestazione “Terracina Air Show”, e diretto  all’aeroporto di Pratica di Mare per le attività connesse ai festeggiamenti del 2 giugno a Roma.
Il Ten. Col. Ferranti lascia il comando avendo portato a termine i primi corsi di pilotaggio 2016, con il conferimento del brevetto di Pilota d’aeroplano a dieci frequentatori della Kuwait Air Force, otto dell’Esercito Italiano e due della Royal Netherland Air Force.
Nei prossimi mesi, sotto il Comando del Ten. Col. Urbano, affluiranno altri frequentatori stranieri, i candidati del Corso Urano V, del primo anno dell’Accademia Aeronautica per il conseguimento del Brevetto di Pilota d’Aeroplano e altri cadetti di Pozzuoli per l’addestramento propedeutico al conseguimento del Brevetto di Pilota Militare, per un totale di oltre duecento frequentatori a fine anno.
Il 70° Stormo è una scuola di volo dell’Aeronautica Militare con sede sull’aeroporto Militare di Latina, alle dipendenze del Comando Scuole dell’Aeronautica Militare 3^ Regione Aerea di Bari. La sua missione è, dal 1939, quella di effettuare l’addestramento basico al volo, su velivoli ad elica, e la selezione al volo di tutti i futuri piloti militari dell’Aeronautica Militare, di altre Forze Armate, Corpi Armati dello Stato e dei paesi stranieri che accedono ai corsi di pilotaggio.
Ad oggi sono più di 13.000 i brevetti rilasciati dalla scuola pontina e circa 465.000 le ore di volo effettuate.
Il motto del Reparto pro omnibus unus sta a significare l’unicità e peculiarità della missione del
70° Stormo, presso il quale tutti gli aviatori hanno iniziato la loro storia professionale: dai piloti che, 24 ore su 24, assicurano la difesa aerea dei nostri cieli, a quelli impegnati nel soccorso aereo, trasporto ammalati e di organi, nonché per scopi umanitari in ogni angolo del mondo.
Le Scuole di Volo dell’Aeronautica Militare, impegnate in un complesso processo di crescita ed ammodernamento, forniscono un’offerta addestrativa di assoluta qualità, tale da rappresentare un punto di riferimento nella formazione al volo nel contesto internazionale.
L’internazionalizzazione del 70° Stormo, rappresenta una grande opportunità sia per il sistema Paese, sia per il crescente interesse dei partner per i prodotti dell’industria aeronautica nazionale, sempre più interconnessa con il Reparto, con possibilità di collaborazioni, attraverso l’istituto “scambio di beni-servizi”, che consentiranno allo Stormo un’accelerazione dell’ammodernamento delle infrastrutture logistiche, indispensabili per garantire alti standard della Scuola e contemperare le difficoltà finanziarie del comparto Difesa.

C.S.



lapp Latina Calcio