Ferentino, il Sindaco incontra giovannissimi Scout

Pubblicato il:15-06-16

Arrivati da Roma, in visita a Ferentino, un gruppo di giovanissimi scout, iscritti all’Assoraider Roma 2, associazione pluriconfessionale, tra le prime in Italia per numero di associati. La Sezione Scaut è attiva a Roma da più di quaranta anni, non ispirata ad alcuna ideologia, né religiosa né politica, ma mirante esclusivamente alla formazione fisica e psicopedagogica, indipendentemente dalla provenienza etnica, credo, condizione fisica o sociale, e collabora direttamente o indirettamente con le famiglie e le scuole, seguendo la consolidata e proficua metodologia formativa dell’imparare-giocando.
Ospiti presso il Monastero di Sant’Antonio Abate, dopo le precedenti visite a Fontana Liri, Roccasecca e Ripi, anche per questo 2016, la presidente, Roberta De Luca, insieme a collaboratori, hanno preferito approfondire la conoscenza della Ciociaria, scegliendo Ferentino per le sue caratteristiche di storica città.
Prima della visita alla città, i ragazzi sono stati ricevuti in Comune dal sindaco, Antonio Pompeo, dagli assessori Franco Martini e Francesca Collalti. Prima della foto-ricordo, cortese scambio di omaggi: il distintivo fazzoletto giallo per il sindaco e dépliant illustrativi dei monumenti di Ferentino ai ragazzi del gruppo scout.
Fa veramente piacere simile iniziativa – ha detto il sindaco Pompeo e abbiamo ringraziato ed elogiato i referenti dall’Assoraider Roma 2 per aver scelto Ferentino. Molti dei giovanissimi scout erano alla prima uscita ma sono apparsi all’altezza della migliore tradizione, quasi già ben consapevoli di rappresentare migliaia e migliaia di ragazzi che in tutto il mondo si sono sempre contraddistinti e additati quali promotori e testimoni di valori indiscutibili: amicizia, partecipazione, accoglienza, altruismo, responsabilità.

 

C.S.



lapp Latina Calcio