Provincia Frosinone, presentato il bando potenziamento raccolta differenziata

Pubblicato il:30-06-16

Sono stati settanta, tra rappresentanti dei Comuni, delle Unioni dei Comuni e delle Comunità montane, i partecipanti alla presentazione del Bando della provincia di Frosinone per la concessione di finanziamenti per la realizzazione e il completamento dei Centri di raccolta dei rifiuti differenziati comunali e realizzazione di interventi per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata parte capitale, che si è svolto nel Salone di rappresentanza di Palazzo Gramsci.   
Il Bando prevede la concessione di finanziamenti per due linee d’azione:
a) Realizzazione di nuovi Centri di raccolta o il completamento di quelli esistenti.
b) Potenziamento del servizio di raccolta differenziata in corso o nuovi servizi da avviare.
L’ammontare delle risorse complessive stanziate per il finanziamento delle operazioni previste è pari a € 4.301.173,99  e le domande di partecipazione, dopo la pubblicazione ufficiale dell’avviso sul sito dell’ente (www.provincia.fr.it) a partire da domani, venerdì 1 luglio, dovranno pervenire entro il 9 settembre prossimo.
“Il nostro territorio – ha spiegato il Presidente Pompeo viaggia attualmente su una media di poco superiore al 30% di rifiuti differenziati. Ci sono, tra i nostri comuni al di sotto dei 10.000 abitati, alcune realtà particolarmente virtuose che si sono imposte a livello regionale e hanno ottenuto riconoscimenti per la loro efficienza della gestione e attuazione della raccolta differenziata. Tante realtà fanno ancora fatica in questo percorso e il target del 65% da raggiungere entro il 2018, come dettato dalle normative, è ancora lontano. Il bando che abbiamo presentato – continua il Presidente della Provincia – è consequenziale al discorso che il nostro Ente ha sviluppato, adottando piani precisi di utilizzo dei finanziamenti regionali e, individuando, tra gli obiettivi strategici, il potenziamento e l’agevolazione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati mediante il sistema di raccolta porta a porta e la realizzazione di “isole ecologiche” nelle zone ritenute di maggiore valenza strategica nonché  l’incentivazione del compostaggio domestico. Tutti cogliamo l’importanza di progredire nei processi di differenziazione dei rifiuti per i benefici ambientali che comporta, senza contare la possibilità di ridurre le tasse comunali e venire incontro alle esigenze dei cittadini . Con questo bando – spiega il Presidente Pompeo - si intende sostenere la realizzazione e  il completamento di eco-centri comunali nonché acquisto di attrezzature, al fine di raggiungere gli obiettivi previsti dal Piano provinciale nonché quelli prefissati dal D. Lgs 152/2006, mediante il trasferimento ai Comuni di risorse finanziarie. La realizzazione e il completamento di aree attrezzate destinate alla raccolta dei rifiuti urbani rappresentano per i Comuni uno strumento indispensabile per l’attivazione di sistemi di raccolta differenziata integrata ed in particolare di sistemi di raccolta secco-umido. Sono dunque particolarmente lieto dell’interesse dimostrato dai Sindaci e dagli altri soggetti interessati al bando già nella conferenza di presentazione perché saranno in molti a presentare la propria candidatura per la realizzazione e il completamento dei centri di raccolta dei rifiuti differenziati comunali e per l’acquisto di attrezzature a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani. L’obiettivo da raggiungere entro due anni è la riduzione dei rifiuti da avviare allo smaltimento finale. Per ottenere questo risultato è anche molto importante il miglioramento dei servizi di raccolta differenziata. Il supporto che offriamo alle amministrazioni pubbliche interessate con il Bando presente e con quelli futuri, sono certo che ci consentirà di raggiungere, se non di superare, le percentuali minime stabilite dalle normative. Ringrazio dunque gli Uffici della Provincia che stanno lavorando alacremente al progetto e il consigliere provinciale Germano Caperna che ha delega nella materia, evidenziando un ultimo aspetto: mettere a disposizione degli Enti locali importanti risorse, in questo particolare momento storico è già di per sé un risultato rilevante”.

 

C.S.



lapp Latina Calcio