Latina, cambio di comando al 70esimo Stormo

Pubblicato il:07-09-16

Martedì 6 settembre, con la partecipazione delle Autorità religiose, civili e militari nazionali ed internazionali, si è svolta presso l’hangar dell’aeroporto “Enrico Comani” la cerimonia di passaggio di consegne tra il colonnello pilota Gianluca Gaetano Piccolomini, comandante uscente, ed il colonnello pilota Luca Vitali, subentrante, alla presenza del generale di squadra aerea Fernando Giancotti, comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare e 3^ Regione Aerea di Bari.
Al termine della cerimonia, sono state appuntate sul petto di 15 cadetti della Kuwait Air Force, che in questi giorni hanno terminato l’impegnativo corso di pilotaggio, le aquilette dorate, distintivo dei Piloti d’aeroplano.
Il Colonnello Piccolomini, in carica dall’agosto 2014, lascia il comando del reparto pontino dopo un periodo di intenso lavoro, che ha visto il  70° Stormo, al pari delle altre scuole di volo dell’Aeronautica Militare, affrontare, negli ultimi due anni, un marcato processo di crescita e ammodernamento che lo ha portato a fornire un’offerta addestrativa di assoluta qualità e competenza, tale da rappresentare un punto di riferimento nella formazione al volo militare, nel contesto internazionale.
Il colonnello Piccolomini ha dichiarato “Già alcuni partner stranieri, tra i quali Olanda e Kuwait, sono rimasti impressionati dalle potenzialità della scuola di volo e dai moderni programmi istruzionali offerti, ed hanno individuato il “Comani” tra i vari competitors internazionali per la formazione dei propri piloti. Ciò costituisce un indubbio vantaggio per il “sistema paese”.
Il Colonnello Luca Vitali, circa 2700 ore di volo alle spalle, proveniente dal Comando della Squadra Aerea di stanza a Roma, ha quindi preso i comandi di un reparto rinnovato in chiave internazionale e di recente dotato di una nuova linea di velivoli, i Tecnam T-2006A, di fabbricazione italiana. L’acquisizione dei nuovi velivoli presso il 70° Stormo di Latina, in affiancamento ai Finmeccanica T-260B, anch’essi di produzione italiana, consentirà all’Aeronautica Militare una razionalizzazione dell’addestramento dei piloti per il conseguimento del Brevetto di Pilota Militare (BPM) e destinati alle linee plurimotori, sia in ambito nazionale sia all’estero. In chiave costo/efficacia, mantenendo alti standard qualitativi, il velivolo consente bassi consumi e costi di gestione, e affiancherà, in sinergia, il sistema d’arma Piaggio P.180 già utilizzato dal Centro Addestramento Equipaggi Multi Crew di Pratica di Mare (Roma).
Nel suo indirizzo di saluto, il colonnello Vitali, riferendosi al suo predecessore, ha dichiarato: << ..farò del mio meglio, senza risparmio di energie, per continuare il percorso da te tracciato, per dare seguito alla tua visione lungimirante sempre tesa al miglior interesse del Reparto, ma soprattutto di tutta la nostra organizzazione aeronautica>>.
Il generale Giancotti, in un suo intervento ha dichiarato: “Siamo felici dunque, di dividere questo passaggio insieme, perché esso è faccenda del Paese, è faccenda del territorio oltre che dell’Aeronautica Militare. È una faccenda del Paese perché qui muovono i primi importantissimi passi nella selezione e nell’addestramento delle capacità aeree dell’Aeronautica Militare, critiche per la sicurezza e la difesa della nostro gente”; proseguendo inoltre ha aggiunto ” Il 70° Stormo ha ben operato in servizio per il Paese, in sinergia con il territorio grazie alla sua gente, ringrazio di cuore il Personale per l’impegno profuso e per i risultati conseguiti. I nostri brevettandi, oggi sono un segno di questo impegno, ma voglio ringraziare il comandante uscente colonnello Piccolomini, una passione davvero straordinaria e creativa, ma anche una grande capacità di raggiungere concreti risultati secondo le linee guida della forza armata, sono state sue caratteristiche”.
Il Generale al comandante subentrante, colonnello Vitali, ha espresso i migliori auguri per l’impegno complesso e stimolante che si appresta ad assumere.
Ad oggi, la Scuola di volo di Latina ha rilasciato oltre 12.000 brevetti di pilotaggio, collezionando un totale di circa 500.000 ore di volo, effettuate sui seguenti velivoli: Douglas C-47 Dakota, Beechcraft C45, Piaggio P.166M, Piaggio P.148, SIAI Marchetti SF260AM, Cessna L.19, Dornier 228, Piaggio P.68, Piaggio P.166 DL3, Alenia Aermacchi SF260EA, Alenia Aermacchi S.208 e Piaggio P.166 DP1.
Presso lo Stormo, nel primo semestre del 2016, sono stati brevettati venticinque piloti della Forza Aerea del Kuwait, otto dell’Esercito Italiano e due della Royal Netherland Air Force. Nel corso dell’anno, oltre ai candidati del corso accademico al primo anno dell’Accademia Aeronautica, arrivati nei giorni scorsi, affluiranno altri frequentatori stranieri per il conseguimento del Brevetto di Pilota d’Aeroplano e altri cadetti di Pozzuoli per l’addestramento propedeutico al conseguimento del Brevetto di Pilota Militare, per un totale di oltre duecento frequentatori nel corso del 2016.

 

C.S.



lapp Latina Calcio