Ferentino, consegnati i riconoscimenti del Premio Don Morosini

Pubblicato il:19-11-16

Dott. Mario Marciano; Padre Gerardo Di Paolo; Arch. Angelo Verderosa; Dott.ssa Caterina Martone; Prof. Carmelo Consoli; Prof. Giovanni Bianchi; Prof. Vincenzo Marigliano; Prof. Maurizio Fanfarillo e Pio Roffi Isabelli: questi i nominati che hanno ricevuto oggi, nel Salone del Martino Filetico, alla presenza di S.E. il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli,  il Premio Don Morosini, giunto alla sua XXXIII edizione.
L’ambita onorificenza, patrocinata dal Comune di Ferentino, è attribuita a personalità proposte dai Comitati di Ferentino e Avellino. II Comitato Don Giuseppe Morosini è stato costituito nel 1969 per iniziativa di Primo Polletta e Alberto Cedrone, per onorare la memoria dell’eroico sacerdote ferentinate, fucilato a Forte Bravetta nel 1944, insieme alla Federazione Provinciale dei Combattenti e Reduci di Avellino, coordinata dal prof. Carmelo Testa. Lo scopo è premiare quelle personalità che si siano distinte per il loro impegno a favore della giustizia, libertà e pace, ed abbiamo lavorato alla promozione dell’uomo e dei valori della solidarietà e del progresso.
“La figura di Don Giuseppe Morosini rappresenta un orgoglio per la città di Ferentino - ha dichiarato il sindaco Antonio Pompeo nel corso della cerimonia - la sua opera di sacerdote impegnato per l’affermazione dei principi della libertà e della pace, pagata con il sacrifico personale, costituisce un esempio di virtù civili di cui va mantenuto vivo il ricordo e la memoria. Un messaggio attuale anche alla luce del quadro internazionale che stiamo vivendo e da consegnare alle giovani generazioni affinché crescano coltivando i valori della tolleranza e del rispetto tra le comunità”.
Voglio ringraziare il presidente del Comitato organizzativo Primo Polletta e tutti i componenti, così come il presidente del Comitato di Avellino, prof. Vittorio Vita – ha aggiunto il sindaco Pompeo per gli sforzi con cui portano avanti questa meritoria iniziativa che rende onore ad un nostro concittadino e dà lustro all’intera comunità di Ferentino. La cerimonia di oggi, come al solito è stata impeccabile, frutto di un lavoro di squadra straordinario, che ha visto collaborare istituzioni locali, associazioni e mondo della scuola. Complimenti ai premiati, tutti nominativi importanti a testimonianza del prestigio che ha ormai raggiunto la nostra manifestazione. E un grazie a S.E. il Prefetto che ci ha onorato con la sua presenza”.

 

 

C.S.



lapp Latina Calcio