Unione Province Italiane, partecipa il Presidente Antonio Pompeo

Pubblicato il:14-10-17

Le Province italiane tornano a rivendicare la loro centralità e la loro importanza e chiedono attenzione e interventi da parte del Governo e del Parlamento per esercitare le funzioni che la legge assegna.
Lo hanno fatto nel corso dell’Assemblea annuale dell’Unione delle Province d’Italia che si è svolta a Vicenza nei giorni scorsi, nell'ambito della 34^ Assemblea nazionale dell’Anci.
I Presidenti delle Province, guidati da Achille Variati, sindaco di Vicenza, presidente della Provincia e presidente dell’Upi nazionale, si sono confrontati e hanno condiviso una strategia comune da portare al tavolo di trattativa con il Governo in vista della stesura della prossima legge di bilancio. L’obiettivo è quello di rimettere al centro dell’agenda istituzionale proprio il ruolo delle Province e la necessità che tornino ad essere strumento essenziale della governance di un territorio e delle sue dinamiche di sviluppo.
Diverse le proposte messe nero su bianco. In primo luogo si richiede di assicurare alle Province un quadro finanziario certo che superi l’emergenza del momento e permetta a questi enti di tornare a programmare, oltre che a garantire i servizi. In secondo luogo che si sostengano le Province in situazione di dissesto e predissesto. Infine, che si dia alle Province la possibilità di ripristinare le ordinarie capacità organizzative, nel rispetto dei vincoli di bilancio.
Una grande sponda alle richieste delle Province è arrivata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha evidenziato come la sicurezza delle scuole e delle strade sono obiettivi prioritari della Repubblica italiana.
Presente all’assemblea di Vicenza anche il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo che ha partecipato ai tavoli di discussione e di lavoro.
“Il confronto e il dibattito sono strumenti essenziali per pianificare una strategia comune e far emergere la necessità che le Province tornino ad essere un ente pienamente capace di svolgere le proprie funzioni – ha dichiarato il Presidente Antonio Pompeo – abbiamo individuato un percorso che guarda non solo all’immediato, ma anche al futuro. E’ necessario sì garantire i servizi al momento, ma occorre guardare avanti e ridare alle Province capacità di programmazione: serve un piano triennale degli investimenti territoriali su strade e su scuole con risorse adeguate, oltre che rafforzare il ruolo di Casa dei Comuni. Un atto dovuto nei confronti dei cittadini e degli studenti, ma anche una spinta fondamentale all’economia del territorio”.
Voglio ringraziare il Presidente Variati – ha concluso Pompeo per l’accoglienza e per l’ottima organizzazione che ci ha permesso di lavorare con profitto. Ora attendiamo l’apertura del Governo. Noi Presidenti, con responsabilità e con passione come accaduto in questi anni, continuiamo a svolgere il nostro compito e il nostro ruolo sul territorio. Il potenziamento della raccolta differenziata, i cantieri sulla viabilità e sulle scuole, l’attenzione al tema del lavoro e dello sviluppo sono risultati evidenti che la Provincia di Frosinone ha centrato in questi anni, a dimostrazione di quanto incisivi possiamo essere”.

 

 

C.S.



lapp Latina Calcio