Pontecorvo, uno spaccato della vita del paese post-bellico

Pubblicato il:20-05-19

"Il nonno racconta" è il titolo del racconto di Alessandro Aquilino ambientato nel secondo dopoguerra a Pontecorvo e narra le vicende di personaggi tipici del tempo e del luogo che si muovono nell'ambito delle tradizioni paesane. Questo, infatti, è il movente delle azioni raccontate, dagli scatti riprodotti, dei quadretti dipinti con verismo permeato di humour: riportare a nuova vita il dialetto cha va scomparendo nell'epoca della globalizzazione di internet. Le varie tappe si arricchiscono di incontri e amicizie, di vicissitudini comiche e drammatiche, in un intreccio di vite e di sentimenti. L'opuscolo è impreziosito da fotografie per rammentare il passato e – come afferma l’autore – “è da leggere tutto d’un fiato: è una cronaca destinata ai giovani perché nulla di Pontecorvo si disperda nell’oblio.” E’ in corso di stampa anche la seconda edizione dell’opuscolo di cui daremo notizia. Il volume è reperibile gratuitamente contattando via e-mail: francescodisenso@gmail.com

L'AUTORE

AquilinoDopo le vicende belliche, si traferisce a Frosinone dove segue tutto il corso degli studi classici ed impiega i momenti liberi nella redazione provinciale del quotidiano "Il Tempo". Nel 1961 si arruola quale Ufficiale di Complemento dell'Aeronautica Militare, prestando servizio in varie sedi dell'Italia del Nord e del Lazio. Nel 1964 transita, per esami, nel Servizio Permanente Effettivo e per molti anni è nominato sia insegnante della materia "Componimenti militari" presso l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, sia membro della Commissione giudicatrice del concorso per l'ammissione degli allievi alla stessa, per la materia "Italiano". Al vertice della carriera, ha svolto incarichi a Roma presso lo Stato Maggiore Aeronautica ed il Gabinetto del Ministro della Difesa - Servizio Pubblica Informazione. Sposato, ha due figli e vive a Latina.

G.P.



lapp Latina Calcio