Ferentino, tutela del territorio

Pubblicato il:27-06-19

La cura e la tutela del territorio passano attraverso la rigida applicazione di quelli che sono i provvedimenti previsti dalla legge. Il sindaco di Ferentino Antonio Pompeo ha firmato oggi l’ordinanza con la quale vieta, fino al 30 settembre, l’accensione dei fuochi per qualsivoglia finalità, dalle stoppie alle immondizie, così da evitare possibili rischi di incendi sul territorio. Inoltre, ha ordinato, sempre nello stesso provvedimento, che nelle proprietà private si provveda al taglio dei rami sporgenti dai terreni per garantire la piena sicurezza e la visibilità per automobilisti e pedoni; alla manutenzione e al rispristino dei fossi stradali di scolo; alla regimentazione delle acque piovane per evitare che tracimino sulle strade comunali e provinciali e alla rimozione di alberi che possano causare situazioni di pericolosità. Infine, il sindaco Pompeo ha dato mandato alla polizia comunale per la verifica e il rispetto dell’ordinanza attraverso appositi servizi anche in orari serali e con personale in borghese per controllare il fenomeno dell’abbandono incontrollato nelle zona periferiche e nei siti dove tali fenomeni sono maggiormente riscontrabili. “La nostra Città si è sempre contraddistinta per la collaborazione e l’impegno da parte di tutti nella cura del territorio – ha spiegato il sindaco Antonio Pompeo l’educazione civica è un valore sentito da tutti e per il quale tutti si impegnano. Purtroppo accadono anche episodi negativi che non siamo più disposti a tollerare, anche per rispetto di coloro che le regole le applicano. Come ogni anno ho provveduto a firmare l’ordinanza per il divieto di accensione dei fuochi e per il taglio delle siepi, dei rami e la pulizia dei fossi, affiancata da una puntuale azione di controllo del territorio e repressione, ove necessario”.

Comunicato stampa



lapp Latina Calcio