"Nonni vigili", riparte il servizio

Pubblicato il:17-09-11

Riparte il servizio dei “Nonni vigili”, voluto e finanziato dal Comune di Latina. La giunta comunale, con apposita delibera, ha approvato il progetto presentato dalla Polizia municipale che prevede la collaborazione della PM stessa con i cosiddetti “Nonni vigili”, pensionati che integrano l’azione svolta dagli agenti per assicurare maggiore vigilanza in prossimità delle scuole, in particolare durante le fasi di ingresso e di uscita dei ragazzi dagli istituti. Oltre a fornire un simbolico rimborso spese, l’amministrazione comunale doterà i “Nonni vigili” di vestiario e strumenti utili all’espletamento dell’attività convenzionata. In tal modo viene data continuità ad un progetto che anche negli scorsi aveva avuto importanti riscontri. “Promuovere questo progetto – afferma il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgisignifica non soltanto consentire agli agenti della Polizia municipale di essere sgravati dal alcuni impegni e quindi essere disponibili per altre mansioni di controllo del territorio ma anche creare quel ponte generazionale che la rassicurante presenza dei nonni fuori dalle scuole può garantire, in uno spirito di integrazione tra bambini, genitori e nonni. Inoltre, non è trascurabile il ruolo attivo che viene in tal modo assegnato ai più anziani che recuperano la dignità di un ruolo funzionale alla crescita dell’intera comunità, in una catena virtuosa che l’istituzione comunale ha il dovere di alimentare”. Ma questa non è l’unica iniziativa posta in essere dall’amministrazione comunale in favore degli anziani. L’ente, infatti, ha appena ricevuto un finanziamento di € 108.190,33 dalla Regione Lazio per la realizzazione di progetti di qualificazione dell’attività dei centri anziani comunali. I fondi potranno essere impiegati per attività di tipo ricreativo-culturale, ludico-motorio, con l’organizzazione di appositi corsi di promozione della salute, o su argomenti letterari, artistici, sportivi e di tipo sociale, comprese attività di turismo. Il tutto in raccordo con il segretariato sociale del Comune e con l’assessorato ai Servizi sociali.

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio