Lema, incontro a Bruxelles per i finanziamenti

Pubblicato il:29-09-11

Si avvia verso una positiva definizione la vicenda della LEMA, l'Agenzia di gestione dell'energia di Latina costituita il 3 Agosto 2007 nell’ambito di un progetto finanziato dalla Comunità Europea. Il principale obiettivo dell’agenzia è la definizione e l’attuazione a livello locale di una serie di azioni volte al miglioramento della gestione della domanda energetica attraverso la promozione di un uso razionale dell’energia, di una valorizzazione delle risorse locali e delle fonti rinnovabili, come fattori chiave di uno sviluppo sostenibile territoriale. Ma a seguito del mancato raggiungimento di alcuni obiettivi si rischia ora, come noto, di perdere i finanziamenti già stanziati dalla Comunità Europea e quindi vedere fallita la missione della LEMA. Per questo il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, insieme alla consulente Lola Fernandez, si è recato a Bruxelles nei giorni scorsi per avere colloqui diretti con i responsabili europei del progetto. In particolare, il primo cittadino ha incontrato il capo Unità dell’Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione- Unità Energie Rinnovabili- della Comunità europea, Wiliam Gillet, con il quale sono state sviscerate le problematiche tecniche e finanziarie inerenti la LEMA. Quindi sono state esaminate le possibili soluzioni per evitare la perdita dei finanziamenti europei e per consentire alla LEMA di continuare la sua azione portando avanti nuovi progetti. E’ stato quindi stabilito un programma di azioni e di attività, compreso un dettagliato report finanziario, da attuare nelle prossime settimane. Al termine della riunione, il rappresentante europeo ha espresso la piena disponibilità della Commissione nel risolvere positivamente la vicenda. “E’ stata una riunione molto positiva – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi- Stiamo cercando la soluzione per non perdere i finanziamenti europei ed avere una agenzia per l’energia di riferimento in modo da poter continuare ad attingere a finanziamenti della Comunità Europea. Tra l’altro, ho potuto verificare che la grande attenzione al verde, all’ambiente, alle energie rinnovabili, oltre ad essere una priorità del mio programma e dell’intera maggioranza, presenta tratti condivisi da tutto il Consiglio comunale, che presenta “un’anima verde”. Attraverso adeguate politiche vogliamo ottenere vantaggi economici per l’ente e per la nostra città ma anche contribuire alla difesa dell’ambiente. Sono tanti i campi in cui intendiamo operare: oltre alle energie rinnovabili, come ad esempio la geotermia, ci sono anche i progetti che riguardano la pubblica illuminazione e la stessa mobilità sostenibile. Su questo io e l’intera maggioranza siamo completamente aperti e disponibili ad ogni contributo anche della società civile, come già abbiamo dimostrato in questi primi mesi di governo cittadino”. La costituzione dell'Agenzia è avvenuta grazie al supporto del Directorate General for Energy and Trasport nel quadro del programma comunitario IEE, Intelligent Energy for Europe, a fronte di una domanda presentata nel gennaio 2006, e alla collaborazione delle città di Bordeaux (Francia), di Murcia (Spagna), di Porto (Portogallo) e Riga (Lettonia), che hanno manifestato il medesimo intento di Latina di perseguire uno sviluppo energetico sostenibile.

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio