sp Giulianello-Roccamassima: occorre accorciare i tempi di ripristino della viabilità

Pubblicato il:01-11-11

Sono iniziati i lavori di ripristino dell'agibilità del ponte che si trova sulla strada provinciale Giulianello – Roccamassima al km 0 +300, nel territorio comunale di Cori, crollato la sera del 7 ottobre 2011 in seguito ad un grave problema di smottamento che sta interessando il terreno al di sotto della strada. È stato ripulito il fosso e riaperto il diaframma per il deflusso delle acque ed ora si è in attesa del responso delle indagini geologiche necessarie per il completamento dei lavori strutturali, in particolare per la risagomatura delle sponde e per l'allungamento della volta. Una volta ottenute le necessarie garanzie di sicurezza si procederà con la riapertura del ponte al transito, sebbene inizialmente solo a senso unico alternato.Tuttavia l'Amministrazione di Cori, dal Sindaco Tommaso Conti al Delegato alla Viabilità Ennio Afilani fino all'Ufficio tecnico comunale, torna a sollecitare la provincia di Latina affinché acceleri i tempi di marcia per porre fine agli evidenti disagi arrecati alla cittadinanza e per non mettere in pericolo la stabilità e la sicurezza di altre strade comunali verso le quali è stato convogliato il traffico. Via Costa è già intervenuta in ritardo sulla questione ignorando i due rapporti che erano stati redatti dal Comando di Polizia Locale di Cori (29 settembre e 6 ottobre) che segnalavano il cedimento di una parte del manto stradale e di una fiancata del ponte, evidenziando la gravità della situazione. Tant'è che il Comune di Cori è dovuto intervenire con il divieto di transito e l'apposizione della segnaletica di pericolo, predisponendo il senso unico di marcia in via Colle Tenne e Colle Pero, con limitazione della velocità, per venire incontro alle esigenze dei cittadini che ogni giorno devono percorrere la provinciale per raggiungere le zone di residenza o di lavoro.Ma la chiusura al traffico di questa importante arteria di collegamento tra i due Comuni sta creando ostacoli alla mobilità dei cittadini, soprattutto studenti e lavoratori pendolari, che si sono già manifestati con l?interruzione della linea di trasporto Cotral, solo in parte superati con l'individuazione del percorso alternativo passante per Colle Pero e Colle Tenne il quale, oltre ad allungare il tragitto, costringe il Cotral ad effettuare la corsa con un pullman di dimensioni ridotte, a causa delle ristrette dimensioni della carreggiata. La necessità di accorciare la tempistica è dovuta anche all'esigenza di non mettere in pericolo la tenuta delle strade di Colle Tenne e Colle Pero che non sono adeguate a supportare l'intensità del traffico venutasi a determinare, tanto più che l'Amministrazione comunale è già dovuta intervenire per risistemare il ponticello di Colle Pero. L'Amministrazione resta anche in attesa che la Provincia risponda alla interrogazione del Consigliere Nuglio per conoscere quali motivi hanno impedito alla Provincia di intervenire tempestivamente su una strada di sua proprietà, evitando l'evitabile. Giovedì mattina i tecnici del settore Viabilità di Via Costa effettueranno un altro sopralluogo con gli amministratori comunali e i responsabili dell'Ufficio tecnico di Cori, mentre sono ormai in dirittura d'arrivo i lavori di ripristino della sicurezza e della viabilità del ponte di Colle Illirio, un altrofondamentale punto di snodo del traffico e di collegamento tra Cori e Roccamassima.

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio