Ricoverato con un limone nell'ano

Pubblicato il:27-11-11

SAN FELICE CIRCEO (LT) - Irreprensibile marito e padre di una giovane ragazza finisce in ospedale a causa di un limone…nell’ano! L’incredibile storia si è verificata nella ridente cittadini di San Felice a Circeo, in provincia di Latina. Protagonista un 56enne originario di Rieti ma residente al Circeo, dove ha lavorato a lungo come bidello. L’uomo, nei giorni scorsi, si è recato nella villa di un suo amico, situata a pochissimi chilometri dalla sua abitazione.
Intorno alle 17.30, mentre si “trastullava” con giochi erotici “particolari”, nella sala da bagno, si è reso conto di avere nell’ano un limone che non riusciva più ad estrarre. L’uomo è stato colto così dal panico: ha cercato di estrarre il frutto dalla cavità provocandosi delle lesioni e alla fine è svenuto. Riavutosi, ha telefonato alla figlia chiedendole di trasportalo in ospedale. Alla giovane ha raccontato di avere un occlusione intestinale causata dall’indigestione di troppi…fichi d’india. Immediato il ricovero all’ospedale di Terracina. L’uomo non ha potuto fare a meno di raccontare ai sanitari la verità, pregando loro che non fosse detto niente alla famiglia, che certo non sapeva niente delle sue preferenze e stranezze particolari. Risultato finale: quattro giorni di ricovero e una notte passata con un tubicino di una flebo nel braccio, e alla fine il limone è fuoriuscito dalla sua sede innaturale. L’uomo ha evitato di coinvolgere nella vicenda l’amico che l’aveva ospitato. “Ero solo – ha detto l’uomo – quel limone non so proprio come abbia fatto a finirmi dentro”.

Uscito dall’ospedale ha dovuto chiarire all’incredula famiglia, la storia della falsa scorpacciata di fichi d’india!

F.P.



lapp Latina Calcio