Il PD - parcheggio multipiano rendiamolo gratuito

Pubblicato il:03-12-11

 Il parcheggio multipiano della stazione ferroviaria di Latina è stato interamente finanziato dalla passata giunta regionale del Lazio, il comune si è ritrovato un’infrastruttura a costo zero e invece di concederla ai pendolari allo stesso costo ha deciso di applicare delle tariffe spropositate. Il centro destra inoltre si è sempre fatto scudo del fatto che era stato indetto un bando pubblico e quindi non si potevano modificare quelle condizioni per almeno 5 anni, ossia la durata dell’affidamento. Adesso vorrebbero modificare le condizioni di quel bando, abbassando finalmente le tariffe, e togliendo la videosorveglianza nella fascia oraria diurna per lasciarla solo nelle ore notturne. Ma per legge non si possono cambiare le condizioni di un bando, che prevedeva la sorveglianza h24, a cui hanno partecipato anche altre società.
Oggi, grazie alle ricerche del PD,  abbiamo la possibilità di rescindere totalmente il contratto con Urbania, la società che ha vinto il bando. Infatti Urbania, come già sottolineato per la gestione delle strisce blu in centro e al mare, non rispetta i termini contrattuali di pagamento ed inoltre non ha mai onorato le penali che prevede il contratto. Questo può essere impugnato dall’amministrazione per aprire un contenzioso con Urbania e rescindere quel contratto per poi renderlo gratuito. Il PD afferma che il parcheggio deve essere gratuito per 3 ordini di motivi:
1)Chi usufruisce di quel parcheggio non lo fa per svago, come può essere la passeggiata in centro per lo shopping, ma perché va a lavorare o a studiare a Roma;
2)Il parcheggio è vero che ha una videosorveglianza ma non ha un’assicurazione. Quindi se si dovessero verificare degli atti vandalici da parte di vandali con il volto coperto comunque i danni ai veicoli non sarebbero ripagati.
3)La sicurezza alla stazione non deve essere pagata dai pendolari ma deve essere garantita dalle autorità. E’ assurdo come un capoluogo di provincia come Latina non abbia una postazione Polfer all’interno della stazione e la sicurezza di tutta la zona sia delegata ai soli Carabinieri e vigili Urbani delle stazioni di Latina Scalo. E’ umanamente impossibile per loro controllare questo territorio così vasto.
Quello del parcheggio custodito, è vero , è un servizio che è presente in tutte le stazioni delle grandi città ma è pur vero che deve essere una scelta facoltativa. A Latina a causa dei trasporti pubblici inefficienti e a causa della carenza di parcheggi rispetto all’utenza quella del parcheggio multipiano diventa una scelta obbligata per poter parcheggiare la macchina dato che già dalle 7:30 non c’è più uno spazio libero. Il gruppo consiliare del PD presenterà immediatamente una mozione in consiglio comunale dove richiederà al sindaco di avviare tutte le procedure necessarie per aprire un contenzioso con Urbania per la rescissione del contratto e per rendere immediatamente gratuito il parcheggio di Latina Scalo. Si deve fare per i pendolari che tutti i giorni devono convivere con le difficoltà del viaggio in treno verso i luoghi di lavoro o di studio.

Fabrizio Porcari Consigliere Comunale PD



lapp Latina Calcio