De Amicis risponde al Sen.Forte

Pubblicato il:27-12-11

 Le esternazioni del Sen.Michele Forte appaiono senza dubbio inopportune rispetto all’impegno che la politica,a prescindere dai Partiti, sta mettendo in campo in Provincia di Latina per tentare di debellare quel male incurabile della società civile che si chiama mafia o criminalità organizzata.
Dire che la criminalità organizzata non esiste in Provincia di Latina non è piu’ sostenibile viste le conclusioni del processo Damasco 2 e le recenti retate della Polizia e della DDA che proprio a Formia hanno sgominato due distinte centrali del crimine e portato all’arresto di personaggi in vista di clan malavitosi.
Dov’era il Sindaco Forte in questi anni, quali iniziative ha messo in campo per arginare un fenomeno che ha pervaso e contagiato Formia ?
Certo è il Sindaco che conosce il territorio ed è la prima sentinella che puo’ lanciare un allarme in questo senso.
Attaccare l’On. Gasbarra gratuitamente non fa’ onore alle Istituzioni, che invece dovrebbero collaborare per un unico obiettivo, quello di mantenere alta la guardia per una società civile migliore.
Come d’altro canto Organismi superiori di partecipazione politica, quali l’Osservatorio Regionale sulla criminalità del Lazio, è il caso che rivedano, alla luce di quanto è successo in Provincia di Latina, le proprie conclusioni in merito a vicende che hanno innalzato di molto il tasso della delinquenza e della criminalità organizzata in Provincia di Latina.
Dr. Enzo De Amicis

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio