Continuano i disservizi per i pendolari pontini e ciociari

Pubblicato il:22-06-12

Il campanilismo e la storica rivalità tra Latina e Frosinone, per una volta, può essere messo da parte. Pendolari pontini e ciociari continuano ad essere indignati per le condizioni di estremo disagio con le quali ogni giorno devono fare i conti per recarsi nella Capitale. Treni sovraffollati, sporchi e senza aria condizionata: così si presentano i convogli in transito sulle linee Roma-Napoli e Roma-Cassino. Martedì scorso pendolari ciociari hanno inscenato una protesta alla Stazione Termini perchè il treno delle 17.40, già pieno di pendolari, era stato posticipato nella partenza di 1 ora. All'annuncio circa duecento passeggeri sono scesi dal convoglio, peraltro privo di aria condizionata con una temperatura che sfiorava i 40° e con un tasso elevatissimo di umidità.  Diversi politici, tra cui il consigliere regionale del PD Francesco Scalia, si sono schierati con i viaggiatori chiedendo a Trenitalia ed alla Giunta Regionale di prodigarsi per porre soluzioni a tali problematiche.

LA RIUNIONE ODIERNA - Questa mattina, presso l'assessorato regionale alle Politiche per la Mobilità e il Tpl, si è tenuta una riunione a cui hanno partecipato anche dirigenti e tecnici di Trenitalia Lazio. A quanto pare, però, non si è parlato dei disagi pressoché quotidiani della Roma-Cassino.  Si legge infatti testualmente in una nota del relativo assessorato della Regione Lazio: <Durante l'incontro, l'assessore Francesco Lollobrigida ha sollecitato personalmente l'azienda che gestisce il trasporto su ferro al rispetto degli orari concordati e delle condizioni di viaggio previste dal contratto di servizio. In particolare, il riferimento è andato alla linea Fr2 Roma-Tivoli-Avezzano, oggetto nei giorni scorsi di consistenti ritardi e soppressioni e interessata, dall'ultimo cambio orario, dalla revisione del modello di offerta>.

DISAGI ROMA - NAPOLI - Questa mattina disagi si sono registrati sul treno regionale diretto a Napoli Centrale e partito da Roma Termini alle 12:49. Il Capotreno è stato costretto a chiudere diverse carozze in testa al convoglio per l'eccessivo caldo. Alcuni passeggeri hanno protestato in quanto il sistema di climatizzazione era completamente fuori uso.

Francesco Paris



lapp Latina Calcio