Sboccato il progetto per la metro leggera a Latina

Pubblicato il:13-07-12

La Giunta regionale, nella seduta di questo pomeriggio, ha deliberato di “dichiarare l’interesse della Regione alla realizzazione e gestione della Metropolitana di Latina, sostenendone la realizzazione anche attraverso l’Azienda regionale COTRAL S.p.A.” Ha deliberato, inoltre, di “promuovere la partecipazione della Società di trasporto regionale COTRAL S.p.A: alla Società Metro Latina, sia quale partecipazione finanziaria in conto capitale, sia quale gestore dell’infrastruttura e del relativo servizio”.
La Giunta ha motivato tale provvedimento ritenendo “che la realizzazione e la gestione della linea tranviaria di cui trattasi coinvolge l’interesse sicuramente di un’area più vasta rispetto al T.P.L. dedicato alla sola città di Latina, quale sistema di adduzione e collegamento tra la stazione FS di Latina e il nodo di scambio ove si attesteranno i mezzi COTRAL per il trasporto urbano da e verso tutti i centri minori che gravitano sul circondario del comune di Latina, e che esiste, quindi, un interesse sovracomunale per la realizzazione e la gestione di detta tranvia; che la realizzazione della predetta tranvia e la relativa gestione adempie agli obiettivi regionali di integrazione nodale fra i vari sistemi di trasporto, realizzando un moderno veloce sistema di adduzione al servizio ferroviario regionale”.
Nel motivare la sua decisione, la Giunta regionale ha inoltre ritenuto “che la realizzazione del sistema tranviario di cui trattasi è quindi di interesse della Regione Lazio, in quanto aderente alle finalità e agli obiettivi perseguiti dalla Regione, così come indicati nella L.R. 30/1998 e nelle Linee Guida del Piano Regionale della Mobilità e dei Trasporti”.

L’amministrazione comunale prende atto con grande soddisfazione della decisione adottata dalla Regione. Come espresso, infatti, nel programma sindacale e in diverse altre occasioni dalla maggioranza che sostiene il Sindaco Di Giorgi, e nella recente seduta di bilancio del Consiglio comunale, dallo stesso primo cittadino, il progetto della Metropolitana leggera era ritenuto interessante ma non sostenibile dal punto di vista finanziario, quindi non realizzabile a quelle condizioni. L’amministrazione comunale, quindi, ritenendo che l’infrastruttura fosse di interesse extra cittadino per il suo collegamento alla ferrovia Roma-Napoli e con i comuni limitrofi a Latina, ha chiesto alla Regione nei mesi scorsi di valutare se l’opera fosse di interesse regionale e quindi accollarsi gli eventuali costi annuali di gestione dell’opera, che altrimenti sarebbero ricaduti sul Comune di Latina. Con la delibera di oggi, la Regione ha ritenuto di interesse regionale il progetto di Metropolitana leggera di Latina e di farsi carico della gestione e dei relativi costi insieme ai privati. L’amministrazione comunale di Latina, in particolare il Sindaco Di Giorgi, preso atto positivamente della decisione della Regione, ringrazia la presidente Renata Polverini per l’interesse mostrato verso il progetto e, più in generale, per il sistema di mobilità della città di Latina, e l’assessore regionale Francesco Lollobrigda per il grande impegno profuso in  questa vicenda, così come l’intera giunta regionale.
Essendo stato centrato il primo obiettivo di spostare il contesto e i relativi costi del progetto dall’ambito comunale a quello regionale, da qui l’amministrazione comunale riparte per valutare il progetto, il percorso, il tracciato della Metropolitana leggera che ora è sostenibile dal punto di vista finanziario, non comportando esborsi di gestione per il Comune di Latina e potrebbe invece far  ricadere sulla città investimenti per circa 135milioni di euro.                                             

-----------------
Il progetto di una infrastruttura di trasporto rapido di massa per collegare Latina Scalo con il centro cittadino e i nuovi quartieri, era stato avviato       dal Comune di Latina nel 2004, con un progetto di tranvia con guida vincolata su gomma, per un costo di investimento complessivo di € 135.707.000,00. Il CIPE, con deliberazione del 27.05.2005, stanziava a favore del Comune di Latina un contributo i conto capitale di € 81.425.000,00, per la realizzazione del progetto, quale concorso finanziario dello Stato nel limite del 60% del costo dell’opera ilo cui PEF prevedesse anche un apporto di capitale privato con ritorno da tariffa. A seguito dell’esperimento di ogni procedura prevista per legge il Comune di Latina, con deliberazione della Giunta municipale del 18.01.2007, aggiudicava in via definitiva al raggruppamento “Metro Latina S.p.A.” la concessione per la progettazione, la realizzazione e la gestione dell’opera metropolitana.                                                      
               
 

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio