Caldo record, arriva il colosso dei deserti

Pubblicato il:16-08-12

 Ferragosto è passato ma il gran caldo è ancora in agguato. La settima ondata di calore dell'estate, portata da una nuova offensiva dell'anticiclone africano sta per entrare nel vivo. Secondo il meteorologo Francesco Nucera 3bmeteo.com "mezza Europa si trovera' a fronteggiare il 'colosso dei deserti' un potente anticiclone molto esteso, che per una settimana dall'entroterra marocchino abbraccera' moltissimi Paesi". Oltre l'Italia coinvolti, in particolare, Spagna, Francia, Germania e Paesi Bassi, ma l'aria calda raggiungera' anche la Lapponia.
Tra il 18 ed il 21 agosto sara' il periodo piu' caldo dell'estate al centronord. Le regioni piu' bollenti saranno Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Emilia, Toscana, Lazio e Sardegna con massime fino ai 37-38 gradi, ma localmente prossime ai 40 gradi.

A Milano previsti 38 gradi, cosi' come a Bologna, Ferrara, Firenze, Perugia e Roma. Il grande caldo si fara' sentire anche in montagna con punte di 30/32 gradi a 1000m sulle Alpi. Caldo anche nelle ore notturne a causa dell'alto tasso di umidita', che intrappolera' i centri urbani in una bolla di calore.

"Questa ondata di calore - sostiene Nucera - richiamera' alla memoria quella del 2003. Anche a livello di durata l'estate 2012 somiglia molto a quella del 2003; solo che questo lungo periodo di gran caldo e' ora spostato in avanti. Dal punto di vista delle piogge e' anche peggio del 2003; si tratta dell'estate tra le piu' secche di sempre". A partire dal 25 agosto le regioni settentrionali vedranno il passaggio di intense perturbazioni temporalesche, continuera' invece a fare caldo al centro sud. In ogni caso, parlare di vera 'rottura' di stagione e' prematuro.

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio