Il Gen.B.A.Germano Quattrociocchi lascia l'incarico di Comandante della prima Brigata Aerea Operazioni Speciali

Pubblicato il:09-09-12

Martedì 4 Settembre, presso il Circolo Ufficiali dell’Aeroporto “F. Baracca” di Centocelle, il Generale Stefano Fort, già Comandante delle Forze per la Mobilità ed il Supporto (C.F.M.S.) dal 14 Febbraio 2012, ha assunto anche l’incarico di Comandante della 1ª Brigata Aerea Operazioni Speciali (1ª B.A.) in sostituzione del Generale B.A. Germano Quattrociocchi.

All'evento, presieduto dal Comandante della Squadra Aerea (C.S.A.), Generale S.A. Tiziano Tosi, hanno partecipato i Comandanti e una rappresentaza dei Reparti dipendenti dalla 1ª Brigata Aerea (9°, 16°, 17° Stormo e Centro Cinofili A.M.) ed i Comandanti dei Reparti dipendenti dal CFMS (46ª Brigata Aerea, 14° e 31° Stormo), del C. S. A. e dei Comandi Interforze coubicati sul medesimo aeroporto.

Il Generale Quattrociocchi, nel corso del proprio intervento, ha espresso il personale plauso agli uomini della Brigata per aver dimostrato professionalità e passione nell’assolvimento delle attività addestrative ed operative che hanno interessato il Reparto durante il proprio anno di comando.
Il Generale Quattrociocchi lascia l’incarico per assumere quello di Capo cellula nazionale presso il Comando Centrale delle forze USA a Tampa (Florida).

Il Generale Fort, nel corso del proprio intervento, ha affermato che il comparto Protezione delle Forze e Operazioni Speciali continua ad assumere una crescente importanza per la Forza Armata. “Ho intenzione di incrementare” ha affermato il Generale Fort “le sinergie del settore, integrando alcune capacità operative espresse dal C.F.M.S. con altre della 1ª B.A. al fine di ottimizzare ed incrementare la prontezza operativa dei nostri Reparti, massimizzando le risorse disponibili”.

Infine, il Generale Tosi, dopo aver salutato i convenuti, ha evidenziato piena soddisfazione per le attività operative ed addestrative portate a termine dal personale della 1ª Brigata Aerea sotto il comando del Generale Quattrociocchi, raggiungendo gli obiettivi assegnati. Il Comandante del CSA ha inoltre sottolineato come l’Esercitazione “Scaglia 2012” abbia confermato l’alto livello di professionalità e le capacità operative di nicchia acquisite dai Reparti dipendenti dalla Brigata nello specifico settore.

Il Generale Tosi ha terminato il proprio intervento sottolineando come la trasformazione in atto dello strumento militare comporti una continua integrazione di risorse e capacità operative, definendo nuovi obiettivi volti al conseguimento della massima sinergia possibile. L’evento si è concluso con la consegna dei tradizionali crest di Reparto.

La 1ª Brigata Aerea ha il compito di conseguire e mantenere la prontezza al combattimento dei Reparti dipendenti (9° Stormo, 16° Stormo Protezione delle Forze, 17° Stormo Incursori e Centro Cinofili), provvedendo alla preparazione minuziosa di personale altamente specializzato, in grado di operare in svariati ambienti e con strumenti particolarmente efficaci, nonché all’efficienza operativa dei mezzi in dotazione.

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio