Grillo chieda scusa alla Ciociaria

Pubblicato il:29-05-13

FERENTINO (FR) - Riportare credibilità alla politica. Questo è uno degli obiettivi del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. Per ottemperare a questo scopo, l'ex comico, ha sfruttato le notevoli potenzialità mediatiche messe a disposizione dalla rete. Proprio l'immediatezza e la potenza della rete, in queste ultime ore, si sta ritorcendo contro lo stesso Grillo. Il leader del Movimento 5 Stelle, alla vigilia delle elezioni amministrative, è apparso in un video dove ironizzava sulla Ciociaria. Grillo si è rivolto agli abitanti di Ferentino (erroneamente chiamato Ferretino), Torrice ed Atina per poi estendere il discorso a tutto il resto della Ciociaria. 

Da un leader di un movimento politico è lecito aspettarsi delle iniziative per cercare di alleviare la crisi che attanaglia l'Italia e non video-messaggi ironizzanti. La risposta degli elettori, specialmente a Ferentino, non è mancata. Corrado Caiti ha infatti collezionato solo il 5% delle preferenze classificandosi in ultima posizione. 

Alle ore 9:15 del 29 Maggio il video è stato oscurato.

Sarebbe opportuno che Beppe Grillo, attraverso il suo blog, chieda scusa alla popolazione Ciociara per le dichiarazioni poco felici del video.

IL TESTO DEL VIDEO - (come riporta il Messaggero) Grillo esordisce: «Cari elettori di Ferentino, Atina e...». Esita un attimo. Le persone che sono dietro la telecamera già ridono a crepapelle, una voce di donna ironizza «e... soreta». Risate. Invece è Torrice il terzo Comune dove corrono i 5Stelle. Imbarazzo. Si va avanti. «Siete in provincia di Frosinone - risate - città che ho sempre nel cuore - risate - quando i miei figli mi dicono dove vai, voglio andare a Frosinone». Valanga di risate. «Sentite gente che ride ma è una cosa seria», dice il comico. Spiega che gli «esperimenti li potete fare lì», che «il virus parte da lì», poi ci ricasca: «Se comincia da lì in provincia di Frosinone, capite che il Movimento si allarga anche in Mongolia». Nuova valanga di risate. «Vi abbraccio e spero di venirvi a trovare fisicamente. Adesso sono nel ciberspazio». E tutti a ridere.

Francesco Paris



lapp Latina Calcio