Latina Scalo, news di fine anno

Pubblicato il:31-12-10

LATINA SCALO (LT)- Il presidente della settima circoscrizione Gildo Di Lorenzo esprime profonda soddisfazione per l’informazione, proveniente dall’amministrazione comunale di Latina, dell’istituzione di una seconda farmacia a Latina Scalo. O meglio del trasferimento di quella già operante in Via Guido Reni a Latina, che verrà chiusa e spostata. Per quanto riguarda l’apertura concreta della nuova farmacia, che sarà ubicata su via delle Industrie, sarà necessario che la delibera comunale ottenga il successivo via libera da parte della Regione Lazio. « Ci auguriamo che i tempi burocratici siano  estremamente brevi” afferma il Presidente Di Lorenzo e che Latina Scalo possa essere, quanto prima, dotata della sua nuova farmacia». Un servizio questo che viene incontro alle esigenze di un territorio in forte espansione edilizia e che, complice anche il contiguo comune di Sermoneta, ha fatto di molto innalzare i livelli abitativi della zona. «Ancora una volta – commenta il Presidente della 7 Circoscrizionedobbiamo ringraziare il dott. Guido Nardone per aver pensato al nostro territorio anche per questa tipologia di servizio. Ha dimostrato, concretamente, di aver pienamente compreso le esigenze di Latina Scalo con buona pace di certi ex consiglieri comunali, che non tralasciano occasione per criticare le idee e l’operato del Commissario Prefettizio». L’esistenza della sola farmacia Provantini era insufficente per soddisfare le esigenze di tutti gli utenti per questo, anche in considearazione del notevole incremento di popolazione, che sta assumendo Latina Scalo diventa sempre più utile avere a disposizione una nuova farmacia.
Il traffico pesante non attraverserà più il Villaggio.
Ottime notizie per la viabilità di Latina Scalo e Sermoneta, dopo l’approvazione e la pubblicazione,
avvenuta lo scorso 28 dicembre , del bando di gara mediante apertura dei lavori relativi all’ampliamento, messa in sicurezza e nuova asfaltatura di Via Rojo, la strada che collega Via del Murillo alla statale Appia. A darne notizia è Gilberto Montechiarello assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sermoneta che sottolinea come "dell’intervento faccia parte anche la sistemazione dell’incrocio tra via Roio e Via del Murillo, con l’ampliamento della sede stradale, la creazione di un adeguato spartitraffico e di un nuovo e più efficiente sistema di illuminazione”.”In questo modo” sottolinea soddisfatto Gildo Di Lorenzo Presidente della 7 Circoscrizione "il tratto tra l’incrocio e l’intersezione con l’asse industriale, sarà ampliato e potenziato, permettendo al traffico, specialmente dei mezzi pesanti, di poter defluire, in modo migliore, verso la statale Appia senza dover più, obbligatoriamente, attraversare il centro abitato di Latina Scalo.” Cosa questa, causa di molti problemi per la popolazione e per il traffico locale, un preoccupazione che sta, finalmente, per trovare una soluzione definiva. "Una soluzione -prosegue Di Lorenzo- che sapevamo essere l’unica seriamente percorribile, anche se dai tempi lunghi. Un progetto sul quale abbiamo iniziato a lavorare fin dal 2005”. ”Abbiamo utilizzato la legge 144/99 -prosegue l’assessore Montechiarello- relativa al Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, dando vita ad un progetto che ha visto il nostro comune capofila insieme ad altri Enti come il Comune e la Provincia di Latina, nonché la Regione Lazio”. Un finanziamento di 400 mila euro, per ottenere il quale molti hanno lavorato con impegno, dando vita ad un importante lavoro di squadra, che dimostra come, quando si vogliono raggiungere obiettivi concreti e rilevanti, la sinergia istituzionale paghi sempre. “Va infatti sottolineato il buon lavoro svolto dal nostro sindaco Pina Giovannoli ” continua l’assessore ”e dal Presidente uscente del Consiglio Comunale di Latina Nicola Calandrini, che, per primi, hanno creduto e spinto sul progetto, coinvolgendo gli altri Enti. Come un ringraziamento va esteso al Presidente Cusani ed all’Assessore De Monaco per il rilevante supporto economico ricevuto dalla Provincia, nonchè al Commissario Prefettizio Nardone, per aver reperito i fondi della quota spettante al comune di Latina, nonostante il particolare momento che sta attraversando quell’amministrazione”. Agli Enti che hanno finanziato il progetto, va poi aggiunta anche la Biosint che ha ceduto, gratuitamente, la sua porzione di terreno destinata all’ampliamento di Via Roio, permettendo in questo modo, non solo un risparmio, ma anche una velocizzazione dei tempi di realizzazione della delibera. A fine gennaio saranno aperte le buste con le offerte ed assegnati i lavori che, se non ci saranno opposizioni di sorta, potranno prendere il via in primavera per concludersi, al massimo, nel primo periodo autunnale.

Comunicato Stampa



lapp Latina Calcio