Latina, esercitazione di recupero naufraghi

Pubblicato il:09-09-13

 Lunedì 9 settembre si è svolta  sul litorale pontino nel tratto di mare antistante il distaccamento marittimo dell’aeronautica militare di Foce Verde, l’esercitazione per la sopravvivenza in mare denominata “Foce Verde 2013”. L’attività era finalizzata all’addestramento dei piloti, del personale tecnico di volo del “Graziani”  e frequentatori appartenenti ai corsi regolari dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli. L’esercitazione ha simulato in piena sicurezza il recupero di  piloti ed equipaggi di volo eiettati in acqua a seguito di abbandono in emergenza del velivolo.  
I militari, sono stati lasciati in mare da una imbarcazione dei Vigili del Fuoco del Presidio Acquatico di Rio Martino (Latina) e successivamente recuperati e posti in salvo da un elicottero HH-3F Pelican del soccorso aereo dell’ 85° Centro C.S.A.R. (Combat Search And Rescue) di stanza a Pratica di Mare appartenente al 15° Stormo con sede a Cervia (Ravenna), il tutto in coordinamento con la Capitaneria di Porto di Terracina (Lt).
Esercitazione Foce VerdeL’esercitazione di recupero naufraghi testimonia il continuo impegno dell'Aeronautica Militare nell'attività di addestramento, tesa ad ottimizzare la professionalità del proprio personale al fine di fronteggiare tutte le missioni assegnate.
L’integrazione tra mezzi aerei, navali e terrestri consente, infatti, di addestrare gli operatori anche per le attività di pubblica utilità, quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita e il soccorso di traumatizzati gravi.
Le operazioni di recupero, organizzate e condotte dal 70° Stormo con il supporto del 4° R.T.M. di Borgo Piave, si sono protratte fino alle 12.00 circa ed è stata un attestazione dell’alto livello di professionalità dei reparti coinvolti.

 

 

G.P



lapp Latina Calcio