Latina Scalo - news

Pubblicato il:17-01-11

 Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della settima circoscrizione Gildo Di Lorenzo La ditta  Essepì Costruzioni srl di Poggio Mirteto, che si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione dei marciapiedi di Via Carrara a Latina Scalo e del tombinamento del fosso in prossimità della scuola materna di Tor Tre Ponti, inizierà i lavori. A commentare la notizia un Gildo Di Lorenzo visibilmente soddisfatto perché, afferma, “ Questo è un progetto che fa fare un ulteriore passo in avanti a quel programma di modernizzazione di Latina Scalo, sul quale la classe politica locale di centro destra sta lavorando da tempo, e che risponde, in pieno, anche alle richieste avanzate dalla 7 Circoscrizione e contenute nel Programma Circoscrizionale votato dagli elettori”. Effettivamente la mancanza di un collegamento pedonale sicuro che saldasse la nuova zona di espansione edilizia di Via Carrara con il resto di Latina Scalo, è una esigenza che gli abitanti della zona avevano da tempo evidenziato. Una questione legata alla sicurezza stradale, che stava iniziando ad acuirsi ogni giorno di più, proprio a causa della forte espansione edilizia dell’area, dell’aumentato volume di traffico su Via Carrara e soprattutto della mancanza di una strada che colleghi la zona a Via della Stazione. Ed il presidente circoscrizionale sottolinea come questo sia la parte terminale di un iter cominciato nel 2006 che, finalmente, è giunto a conclusione. Un iter lungo e complesso rallentato, tra l’altro, anche dal cambiamento di normative sopraggiunto in corso di istruttoria del progetto. Atti che per la loro complessità richiedono tempi biblici, sia si tratti di marciapiedi o di costruire interi palazzi e quando poi, durante questo percorso, cambiano anche le normative, le cose si complicano ancora di più… “Un impegno finanziario di oltre 240 mila euro,” continua Di Lorenzo” che da atto al Presidente dell’Amministrazione Provinciale Armando Cusani, dell’interesse dimostrato verso Latina Scalo. Va poi reso merito al Presidente uscente del Consiglio Comunale di Latina, Nicola Calandrini, di aver sollecitato l’Amministrazione Provinciale sul finanziamento dell’opera e di averne seguito e stimolato il progetto, in tutto questi anni, sia in Consiglio Comunale che presso gli uffici della Regione Lazio.” Il progetto prevede anche tombinamento del tratto di fosso adiacente la scuola materna di Via Tor Tre Ponti e questo permetterà di poter parcheggiare senza problemi di circolazione. Un discorso legato alla sicurezza, come i genitori dei bambini hanno più volte sottolineato vista la pericolosità causata dal consistente traffico dell’arteria sulla quale si affaccia il plesso.

PARCO DON VINCENZO FAUSTINELLA
Grazie  all'incomiabile lavoro svolto da  Supermario, volontario della Protezione Civile,  il verde  del parco Don Vincenzo Faustinella è tutelato.
Il presidente della 7 Circoscrizione  ci informa come il Commissario Straordinario, dott Guido Nardone, abbia approvato una delibera legata allo svolgimento di attività volte al miglioramento ed alla tutela della vivibilità dell’area a verde, anche tramite compiti che agevolino la fruibilità del Parco, per l’intero anno 2011. E tali attività saranno svolte, dall’Associazione Volontari Protezione Civile “Città di Latina”, chiamata anche quest’anno, all’apertura e chiusura dei cancelli, nonchè ed un certo grado di sorveglianza. “La decisione del Commissario” afferma Di Lorenzo” va nella linea di una Amministrazione fortemente interessata nella ricerca di rapporti di collaborazione con le realtà di impegno sociale presenti sul territorio, una linea che questa Circoscrizione ha sposato da tempo, e sta portando avanti con risultati più che incoraggianti. Per tutti parlano i risultati della gestione del nostro verde pubblico”. D’altro canto la mancanza, ad oggi, di un gestore che si occupi di coordinare e vigilare la vita del Parco, è un elemento che non può essere sottovalutato, e da qui la richiesta avanzata ai volontari della Protezione Civile di occuparsi della struttura fino alla definizione ed approvazione dell’apposito bando di gara. Attività questa, nella quale si è particolarmente distinto Mario Calicchia, la persona che, più di altre nell’Associazione di volontariato, svolge questa funzione con competenza e dedizione, avendo preso a cuore le sorti del Parco, quasi come si trattasse della propria casa. Un vero e proprio ”mastino  del verde” che non molla un attimo la presa, e che gira, come una trottola, da un punto all’altro del parco, tutto osservando e controllando, tanto da essersi meritato l’appellativo di SuperMario. Una persona che, talvolta, agisce anche con la diretta schiettezza di chi è convinto del compito ricevuto, e soffre al verificarsi di casi di maleducazione o trascuratezza ai quali, spesso purtroppo, deve assistere. Episodi che se, nel corso del tempo, non sono diventati atti di inciviltà o, peggio, di vandalismo, è stato proprio grazie alla sua costante presenza ed azione.

G.P.



lapp Latina Calcio