Latina, ottimo lavoro del Prefetto e Questore

Pubblicato il:23-03-14

La manifestazione dall’Associazione Libera nella Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si è svolta a Latina nella giornata del 22 marzo ’14, ha messo a dura prova la macchina organizzativa.
La previsione di circa 60.000 partecipanti  è stata nettamente oltrepassata  fino a superare circa 100.000 presenze. La crescita dei numeri è avvenuta in modo esponenziale, merito anche del  Santo Padre che nell’incontro promosso dall’Associazione "Libera" 21 marzo  nella Parrocchia di San Gregorio VII a Roma, ha esortato la partecipazione nella città Pontina, l’aumento repentino dei numeri ha costretto un rimodellamento continuo dell’organizzazione. “L’impegno delle forze dell’ordine e dei volontari  è stato svolto in modo esemplare” questo è quanto ha dichiarato il Presidente del Coordinamento Sicurezza Ugl della Provincia di Latina Elvio Vulcano, che ha proseguito: “ormai la città di Latina può annoverare anche questo evento tra le storiche giornate degli Alpini, Carabinieri e dei Bersaglieri, una macchina organizzativa ben collaudata, che ha visto alla guida il Prefetto di Latina Antonio D’Acunto  e il Questore Alberto Intini con ottimi risultati, ma oltre al team dei piloti possiamo vantare anche un ottimo motore, nella figura dott. Alessandro Romano funzionario della Protezione Civile, veterano di tutti i citati eventi; rimanendo nella metafora automobilistica,  il dott. Romano opera sempre celato sotto il cofano, risolvendo sia le problematiche di carattere straordinario che quelle di carattere ordinario, garantendo la sicurezza costante del territorio”.

 

comunicato stampa



lapp Latina Calcio